ora il problema sarebbe il numero di auto della polizia

Nizza: la propaganda lavora a pieno regime. Ma a sostegno degli islamisti

Non vogliamo più poliziotti per le strade, desideriamo meno invasori pronti a uccidere

Alessandro Morelli
La propaganda lavora a pieno regime ma a sostegno degli islamisti

Foto ANSA

Una macchina è sufficiente per bloccare un camion lanciato a folle corsa contro la folla sulla promenade di Nizza o sarebbero state necessarie più auto della polizia magari un autoblindo o un carro armato?

I tentacoli della propaganda filo-immigrazionista, muticulturale e islamista arrivano persino a criticare il dispositivo di sicurezza organizzato a Nizza che non è riuscito a fermare il maledetto attentatore islamico che ha abbattuto come birilli decine di persone il 14 luglio scorso nella città francese.

Il dibattito innescato dall'intellighezia europea (Liberation in testa) punta all'assenza in quella tragica serata di un mezzo in grado di fermare il camion, non della presenza di un islamista omicida probabilmente foraggiato da qualche paese arabo pronto a massacrare decine di persone semplicemente perché la sua fede le classifica come nemici infedeli.

I soloni europei stanno cercando di convincerci che se in mezzo alla promenade ci fosse stato un mezzo pesante, magari un bel blindato, il camion non avrebbe avuto strada libera verso le vittime innocenti così da convincerci (quasi) che la tragedia non sarebbe avvenuta, nascondendo il fatto che Mohamed Bouhlel avrebbe ucciso comunque, con o senza camion

A Nizza, prima dell'arrivo in massa di milioni di immigrati, poi diventati seconde e terze generazioni e prima della radicalizzazione di migliaia di combattenti, probabilmente una macchina in mezzo alla promenade era persino eccessiva e invece oggi servono militari, carri armati e armi spianate. 

Siamo così convinti di voler rinunciare alle nostre libertà e sicurezza per accogliere queste "risorse" tanto coccolate a livello europeo che ripagano la mano tesa con la spada? A dare un contributo eccezionale agli islamisti è la stessa propaganda europea che distoglie l'attenzione del pubblico dai temi veri, dando l'immigrazione come un destino al quale non solo non è possibile opporsi ma è anche profondamente sbagliato e contro il quale al massimo metteremo un posto di blocco in più al prossimo 14 luglio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU