Incubo terrorismo

Donne con il burqa in piazza a Jesolo: la gente telefona spaventata alla polizia

Un imprenditore allerta il commissariato dopo aver notato tre persone coperte dal velo integrale aggirarsi in piazza: facevano parte di una famiglia araba

Redazione
Donne con il burqa in piazza a Jesolo: la gente telefona alla polizia

Tre persone coperte dal burqa. Foto ANSA

Dopo i recenti attentati terroristici, l'incubo di potersi trovare sullo scenario di una nuova carneficina fa sì che i cittadini abbiano alzato notevolmente la soglia di attenzione. Poche sere fa, a Jesolo, un imprenditore del posto ha notato aggirarsi in Piazza Carducci alcune persone coperte dal burqa, il velo integrale. L'uomo ha immediatamente allertato il locale commissariato di Polizia, che ha inviato una volante per effettuare i dovuti controlli. Bisogna ricordare che nel nostro paese la legge impedisce di mostrarsi in pubblico con il volto completamente coperto, anche se spesso la norma non viene fatta rispettare.

In seguito alla chiamata, è stato attivato il protocollo di sicurezza predisposto dalla Questura e gli agenti hanno appurato si trattava di un nucleo familiare con tre donne, tutte e tre coperte dal burqa, accompagnate da tre uomini e da un ragazzo; tutti sono stati identificati, risultando in regola con i documenti. Arrivavano dall'Arabia Saudita ed erano in vacanza in Italia; alloggiavano in un hotel di Quarto d'Altino e martedì sera avevano deciso di farsi una passeggiata a Jesolo. I controlli, anche al terminale della Polizia, hanno dato esito negativo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU