in manette due senegalesi

Torino: smantellato laboratorio di crack

Nonostante il lockdown, i due pusher continuavano a spacciare e a nascondere le dosi sotto i contenitori della raccolta degli abiti usati.

Redazione
Torino: smantellato laboratorio di crack

Nonostante il lockdown, continuavano a spacciare e a nascondere le dosi sotto i contenitori della raccolta degli abiti usati. Protagonisti due giovani pusher senegalesi, di cui uno minorenne, arrestati dai carabinieri per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I due si erano organizzati in turni e coprivano la 'piazza' dalle prime ore del pomeriggio alla tarda notte.

Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura e scattate a seguito di numerose segnalazioni di residenti nel quartiere dove i due prevalentemente spacciavano. La coppia aveva avviato una fiorente attività di spaccio di cocaina e crack, in particolare nel quartiere torinese di Santa Rita, attraverso contatti telefonici su utenze di 'servizio' attivate ad hoc e note ai soli clienti per richiedere un 'appuntamento'.

La droga era custodita i nascondigli di fortuna tra le inferriate della cantina di un palazzo o nella cassetta di una cabina elettrica dove  lo stupefacente, già suddiviso in dosi, era tenuto all'interno di un calzino, per eludere i controlli delle Forze di Polizia. Sequestrate 130 dosi di cocaina e crack. A marzo era stata individuata la loro base logistica in un appartamento nel quartiere Barriera Milano, trasformato in un vero e proprio laboratorio per la preparazione e il confezionamento dello stupefacente. I carabinieri avevano sequestrato 370 grammi di cocaina (oltre 1900 dosi), sostanza da taglio e pentole per cucinare il crack.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Chat anti-Salvini, salta l'ANM?
i nodi vengono al pettine

Chat anti-Salvini, salta l'ANM?

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Clandestini in rotta per l'Italia. Bloccati, ma non da noi
fermati dalla guardia costiera tunisina

Clandestini in rotta per l'Italia. Bloccati, ma non da noi

Clandestini in rotta per l'Italia. Bloccati, ma non da noi
fermati dalla guardia costiera tunisina

Clandestini in rotta per l'Italia. Bloccati, ma non da noi

Clandestini e spacciatori. In manette due "risorse" a Cremona
il loro veleno ha fatto morire una 37enne

Clandestini e spacciatori. In manette due "risorse" a Cremona


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU