la grande fuga dei buonisti dal cuore duro

Uccisione di Pamela, lo zio: "Ci aspettavamo maggiore solidarietà". Ma "era solo un'italiana..."

Folla a Firenze, dove "il morto è stato un senegalese". Silenzio a Macerata dove "si è trattato, semplicemente, di una italiana"

Redazione
Uccisione di Pamela, lo zio: "Ci aspettavamo maggiore solidarietà". "Ma "era solo un'italiana..."

"Forse ci si sarebbe aspettata una reazione più corale da parte di Macerata, in favore di Pamela che, al dunque, poteva essere la figlia, la sorella, la nipote, l'amica di tutti". Lo scrive su Facebook Marco Valerio Verni, lo zio di Pamela Mastropietro e avvocato della famiglia della ragazza, che dopo essersi allontanata da una comunità di recupero del maceratese è stata uccisa e fatta a pezzi. Annunciando una fiaccolata, in ricordo di Pamela, per il 13 aprile, la famiglia della ragazza torna a chiedere "chiarezza" sull'allontanamento dalla comunità di recupero e "massima fiducia negli organi inquirenti" per quanto riguarda la morte della giovane.

"Non sono certo mancate, a livello individuale, le parole di conforto, gli attestati di stima e le manifestazioni di vicinanza: sono state e continuano ad essere davvero tante - continua l'avvocato della famiglia - Ma, a livello 'macroscopico', salvo una fiaccolata iniziale, per la quale va il ringraziamento della famiglia agli organizzatori ed ai partecipanti, è mancato, innanzitutto, ad oggi, quel coinvolgimento politico che, ad esempio, vi è stato a Firenze".


"Ma la differenza, forse, è derivata dal fatto che, nella città di Dante, il morto è stato un senegalese (cui va, naturalmente, il massimo rispetto e la vicinanza ai suoi cari), mentre a Macerata si è trattato, semplicemente, di una italiana", prosegue lo zio di Pamela facendo riferimento alla morte di Idy Diene, il senegalese ucciso sul Ponte Vespucci a Firenze.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Morta banda ladri di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso
di origine serba, risiedevano in campo nomadi

Morta banda di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso

In Canada si abbattono le croci per far posto all'Islam. Barghout: "Pessimo segnale"
la denuncia della studentessa italo-marocchina di padova

In Canada si abbattono le croci per far posto all'Islam. Barghout: "Pessimo segnale"

La Madonna rapiva le mucche
mutilazioni animali

La Madonna rapiva le mucche

Padova, "Siamo profughi, no sfratta". Ma la casa è piena di droga
Padova, "Siamo profughi, no sfratta". Ma la casa è piena di droga


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU