mise in scena l'azione di protesta a luglio

Evitò rimpatrio ad afghano, incriminata studentessa svedese

Elin Ersson aveva diffuso in diretta su Facebook la sua protesta. Sia lei sia il richiedente asilo furono infine fatti scendere dall'aereo

Redazione
Evitò rimpatrio ad afghano, incriminata

Foto ANSA

E' stata incriminata dai pubblici ministeri svedesi la studentessa attivista per i diritti umani, Elin Ersson, che a luglio scorso bloccò un aereo nell'aeroporto di Goteborg per evitare che un richiedente asilo afghano fosse rimpatriato.

La ragazza di 21 dovrà affrontare l'accusa di aver violato le leggi sull'aviazione. Per i magistrati, non ha rispettato gli ordini dall'equipaggio dell'aereo che le avevano chiesto di sedersi. L'attivista aveva intenzionalmente acquistato un biglietto per il volo, sostenendo che l'afghano sarebbe stato "molto probabilmente ucciso" se fosse stato rimandato a casa.

Ersson aveva diffuso in diretta su Facebook la sua protesta dall'interno dell'aereo della Turkish Airlines. Sia lei sia il richiedente asilo furono infine fatti scendere dall'aereo.   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Europee, proiezioni Pe: Lega primo partito!
Basate sui sondaggi nazionali

Europee, proiezioni Pe: Lega primo partito!

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe
Migranti: multa salata per datori lavoro

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe

Basta al buonismo e alla "modica quantità"
Finalmente parole chiare contro l’emergenza droga

Basta al buonismo e alla "modica quantità"

Nella Milano "rossa" nasce il registro dei richiedenti asilo. Per bypassar Salvini
Istituito da sala per "facilitare l'accesso ai servizi"

Nella Milano "rossa" nasce il registro dei richiedenti asilo. Per bypassar Salvini

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"

Il Papa prega contro la schiavitù degli immigrati
Giornata mondiale contro la tratta di persone

Il Papa prega contro la schiavitù degli immigrati


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU