nuovo caso girone-latorre

Attivista HRW incarcerato in India. Protesta del Kashmir

"Le autorità indiane sembrano non vedere l'ironia esistente nel fatto di impedire ad un attivista per i diritti umani di recarsi ad una riunione del Consiglio sui diritti umani"

Redazione
Attivista HRW incarcerato in India. Protesta del Kashmir

Le autorità indiane dovrebbero "rilasciare immediatamente" Khurram Parvez, un attivista arrestato senza motivo mentre stava recandosi a Ginevra per partecipare ad una riunione del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani sulla situazione nello Stato di Jammu e Kashmir. In un comunicato, la ong Human Rights Watch (Hrw) e la Commissione internazionale dei giuristi (Icj) ricordano che l'arresto di Parvez è avvenuto giovedì nella sua residenza di Srinagar, in Kashmir.


Il giorno prima l'attivista era stato bloccato all'aeroporto di New Delhi mentre si imbarcava con altre persone per recarsi a Ginevra dove aveva intenzione di illustrare violazioni dei diritti umani commesse dalle forze di sicurezza indiane nel contrasto delle manifestazioni cominciate all'inizio di luglio dopo l'uccisione di un comandante separatista. Ribadendo che Parvez dovrebbe essere "immediatamente rilasciato" e autorizzato a recarsi alla riunione di Ginevra, il direttore per l'Asia Pacifico della Icj, Sam Zarifi, ha detto che "le autorità indiane sembrano non vedere l'ironia esistente nel fatto di impedire ad un attivista per i diritti umani di recarsi ad una riunione del Consiglio sui diritti umani".


"Il monitoraggio e l'impegno da parte della società civile", ha concluso Zarifi, "sono necessari per prevenire le violazioni dei diritti umani e assicurare la trasparenza" degli avvenimenti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU