mozione in consiglio regionale lombardo

"Mai più Bibbiano". E se ne parla anche al Pirellone

La leghista Ceruti: "L’argomento è complesso e coinvolge non solo i minori, ma anche le loro famiglie e le istituzioni. Evitare che qualcuno pensi di anteporre il benessere dei minori ad altri valori"

Redazione
"Mai più Bibbiano". E se ne parla anche al Pirellone

Bibbiano torna nuovamente sotto i riflettori dopo che martedì scorso è stata approvata al Pirellone, la sede del Cnsiglio regionale lombardo (a guida Lega) una mozione riguardante l'allontanamento dei minori dalle famiglie ma anche maggiori controlli sui provvedimenti. Commenta il consigliere regionale leghista Francesca Ceruti, vicepresidente della Commissione Garante per l'Infanzia: "L’argomento è complesso e coinvolge non solo i minori, ma anche le loro famiglie e le istituzioni. Nella sola provincia di Brescia ci sono 44 strutture. Su tutta la Regione nel 2016 sono stati accolti in strutture 2.118 ragazzi tra zero e 21 anni, saliti a 2.634 nel 2018, metà sono stranieri. Sono numeri importanti sui quali dobbiamo fare riflessioni serie".

"E’ evidente", prosegue Ceruti, "come negli ultimi anni la spesa sociale sia aumentata esponenzialmente a carico dei Comuni, come è altrettanto evidente che vi siano numerosissime famiglie con problemi al loro interno. Senza nulla togliere alla professionalità degli operatori del settore, penso che tutti noi dobbiamo fare qualcosa in più per migliorare ulteriormente il sistema al fine di accertarci che il processo di allontanamento del minore dalla famiglia sia realmente un percorso necessario, quando non sia possibile adottare alcun altro provvedimento alternativo, e che i diritti dei minori vengano sempre rispettati".


"Come Gruppo Lega", conclude Ceruti, "siamo favorevoli ad aiutare i Comuni che sono in seria difficoltà nel garantire questo servizio. E come vicepresidente del Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza di Regione Lombardia concordo sulla richiesta di incrementare le risorse regionali per i Comuni ma ritengo che al contempo occorra una verifica dei costi applicati e dei servizi erogati dalle Comunità per evitare che qualcuno pensi di anteporre il benessere dei minori ad altri valori. Perché il bene dei bambini viene prima di tutto".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'ultima cazzata del Governo: il reddito di nascita
ma dove li trovano tutti questi soldi?

L'ultima cazzata del Governo: il reddito di nascita

Immigrati, dopo lo sbarco a Noto i poliziotti finiscono in isolamento
SE ARROSTISCONO GATTI, SONO POVERI AFFAMATI, SE SEVIZIANO UCCELLI, SONO DISAGIATI..
SCHEGGE DVRACRVXIANE

Se arrostiscono gatti...

scuola
Esami di Stato del secondo ciclo

Riforma Azzolina, cosa cambia per la scuola

Scuola, Bernini: "Linee oscure"
"ma in che mani siamo?"

Scuola, Bernini: "Linee oscure"

Scuola, parte il taglio delle classi
ruffino: "un miliardo è poco

Scuola, parte il taglio delle classi

Scuola, Boccia: "Le linee guida non sono intoccabili"
"La sperimentazione degli esami di Stato ha funzionato bene"

Scuola, Boccia: "Le linee guida non sono intoccabili"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU