il premier E IL BLUFF PENSIONI

Renzi ha finito i conigli nel cilindro

Alle prese con una Legge di Stabilità senza soldi per rispettare i dettami di Bruxelles, il Governo è in difficoltà

Andrea Lorusso
Renzi ha finito i conigli nel cilindro

Foto Quotidiano.net

Sale la tensione nella fronda economica governativa, dove un'armata Brancaleone in cerca (già a fine agosto) dello spot natalizio, non riesce a reperire i fondi per la Legge di Stabilità che verrà. La più importante pianificazione economica del Paese, che sarà vergata da un Ministro dell’Economia Padoan particolarmente silente negli ultimi giorni. Tra le tante promesse del premier infatti, c’era quella di ammorbidire gli stilemi della Legge Fornero, per permettere ai lavoratori di opzionare prima il riposo lavorativo.

Ma il trucco è insito in queste poche parole: “Riforma a costo zero.” Com’è possibile che gli oneri sociali non pesino sulle casse dello Stato? È  semplice, peseranno sulle nostre. Infatti il prestito pensionistico avallato dal Ministro del Lavoro Poletti (promesso ai sindacati), altro non è che un pasticcio pro-banche. L’ipotesi bislacca sarebbe quella di far sì che i lavoratori chiedano un prestito agli istituti di credito, per mettersi in quiescenza tre anni prima dell’età prevista. Poi, al raggiungimento dei veri requisiti pensionistici, l’assegno previdenziale verrebbe decurtato fino al 30%.

Ovvio è che non ci vuole un economista a comprendere la sfavorevole condizione di penalità a cui pochissimi aderirebbero. Eppure nella maggioranza c’è chi pensa che questi “magnifici regali” non possano essere concessi. Il viceministro all’economia Zanetti in quota Scelta Civica ha chiesto di chiudere la stagione dei bonus e concentrare gli interventi sulla competitività.

Probabilmente sino al Referendum Costituzionale nessuno alzerà il velo sulle impossibilità finanziarie. C’è un burqa d’omertà pur di far vincere i Sì. Prima di rimangiarsi la parola in fondo, Matteo Renzi si era davvero giocato tutto, ed eravamo soltanto all’8 Maggio 2016: "Se io perdo sul Referendum, con che faccia rimango? Non è che vado a casa, smetto proprio di fare politica. E questa non è personalizzazione del Referendum, ma serietà..."

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU