A SASSUOLO NEL MODENESE

Graffiti pro Islam in chiesa, la Lega attacca la giunta Pd

"La zona Braida è in mano ai delinquenti e nessuno interviene. Per la prima volta scritte inneggianti all'islam sono apparse sui muri di una parrocchia, violata nella sua identità cattolica"

Fabio Cantarella
Graffiti pro Islam in chiesa, Bargi e Menani attaccano la giunta del Pd

Le scritte apparse all'ingresso della chiesa

Una scritta fatta con una bomboletta spray e che riporta la dicitura 'Viva Islam' è comparsa davanti all'ingresso di una chiesa che si trova a Sassuolo, in provincia di Modena, nel quartiere Braida. A segnalare l'episodio è la Lega Nord per voce del consigliere regionale Stefano Bargi e dell'ex assessore comunale Francesco Menani, che attaccano la gestione della città da parte dell'amministrazione Pd.

"La zona Braida - scrivono i due leghisti - è in mano ai delinquenti e nessuno interviene. Per la prima volta - aggiungono gli esponenti del Carroccio - scritte inneggianti all'islam sono apparse sui muri di una parrocchia, violata nella sua identità cattolica". Intanto non è chiaro chi ci sia dietro alla scritta apparsa pare negli ultimi giorni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”
Dopo il boicottaggio dei “neo-comunisti” a Pordenone…

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese
Tra i fermati uno studente modello. Sigilli anche a un centro sociale

Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU