itinerari religiosi

La fede nel Varesotto. Terra di santi, pittori e viandanti

Miracoli a Saronno, una chiesa cara a Papa Ratti, la prima donna sepolta in Vaticano. Viaggio alla ricerca del sacro che è in noi

Redazione
La fede nel Varesotto. Terra di santi, pittori e viandanti

La provincia di Varese è "cuore" di devozioni popolari, come le raffigurazioni della "Madonna del latte", che nutre il Bambin Gesù; e ci sono zone particolarmente legate ai papi. È il caso di Saronno, che al tempo degli Sforza era feudo della celebra Dama dell’ermellino e che nel Settecento fu soggetta ai saccheggi delle truppe napoleoniche; la cittadina, a 30 km da Milano, conserva una chiesa che attira ancor oggi fedeli da tutta Italia, non solo per i dipinti di Bernardino Luini ma per la fama di eventi miracolosi che vi sarebbero stati registrati. La chiesa stessa fu eretta a seguito di un evento sovrannaturale, la guarigione miracolosa di un giovane del borgo, che disse di avere udito la voce della Madonna e di essere stato così liberato da una fastidiosa sciatica che gli impediva da anni di camminare.


A seguito del prodigio, i saronnesi vollero edificare una chiesa, ma all'inizio del 1500 vigeva ancora la disposizione ecclesiastica che proibiva, al riguardo, l'utilizzo delle offerte raccolte. Il divieto era estremamente rigido e poteva essere abrogato solo dal pontefice; per i contravventori era prevista la scomunica. Ma il permesso invece arrivò, dal celebre Alessandro VI, papa Borgia, che indicò anche il nome della chiesa, S. Maria dei miracoli. Quel titolo fu profetico: gli archivi ecclesiastici conservano tuttora le testimonianze e gli ex voto dei molti miracolati nel corso di quattro secoli.

Ad un altro papa, Pio XI, Achille Ratti, è legata la vicina città di Caronno Pertusella. Là visse per anni il futuro pontefice che, una volta salito al soglio di Pietro, portò con sé a Roma la sua domestica, di nome Teodolina Banfi. Lei lo servì per un certo periodo in Vaticano, contravvenendo la regola che allora escludeva le donne dal servizio personale al pontefice. Teodolinda suscitò nei palazzi vaticani una certa perplessità poiché rimproverava criticamente l’ambiente che essa giudicava troppo dispendioso. La vicenda è stata ricordata dal cardinale Schuster, che visitando Caronno Pertusella nel 1930, raccontò che, quando la donna morì, il suo funerale venne celebrato nella chiesa di S.Anna all’interno delle mura vaticane e che la sua salma fu tumulata nel sotterraneo della stessa chiesa. Si tratta della prima donna sepolta in Vaticano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Gli UFO a Pordenonelegge
allo stand della casa editrice segno

Gli UFO a Pordenonelegge

L'Isis conquisterà il Terzo Mondo. Parola di Nostradamus
gli scenari futuri secondo il grande veggente

L'Isis conquisterà il Terzo Mondo. Parola di Nostradamus


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU