i risparmiatori dovranno essere risarciti

Ferrara, condannato ex promotore Mediolanum

Stimati da 50mila fino a 800 mila euro di risarcimenti per decine e decine di risparmiatori secondo la sentenza truffati dal broker Raffaele Mazzoni

Redazione
Ferrara, condannato ex promotore Mediolanum

Raffaele Mazzoni, l'ex promotore finanziario di Mediolanum imputato per truffa, falso e gestione abusiva del risparmio, è stato condannato giovedì sera a 11 anni e 7 mesi per il "buco" da 12 milioni di euro di risparmi dei suoi ex clienti. La procura aveva chiesto 9 anni. Quella del Tribunale di Ferrara è stata una sentenza "chirurgica", valutando caso per caso tutte le duecento parti civili costituite contro l'ex broker. E alla fine il giudice Debora Landolfi ha pronunciato una sentenza - dopo oltre 2 ore di camera di consiglio e un processo durato quasi 2 anni - più severa della condanna chiesta dal pubblico ministero, escludendo però il reato di falso, perché non più previsto per legge, riconoscendo la prescrizione per diverse posizioni, articolando i risarcimenti che Mazzoni dovrà far fronte. In concorso con banca Mediolanum condannata come responsabile civile a pagare danni materiali e non patrimoniali per milioni di euro.

Nella sentenza il giudice ha elencato uno dopo l'altro i risparmiatori che dovranno essere risarciti, in una lettura del dispositivo durata quasi 15 minuti: il calcolo approssimativo della somma è di svariati milioni di euro, viste le cifre considerevoli accordate, da 50mila fino a 800 mila euro di risarcimenti per decine e decine di risparmiatori secondo la sentenza truffati da Mazzoni. Mediolanum secondo la sentenza avrebbe, nell'arco dei 10 anni conteggiati per le truffe, dovuto controllare l'operato del proprio broker tutelando il risparmio dei clienti. Ma Mediolanum al processo era anche nella doppia veste di vittima delle truffe di Mazzoni, ossia parte civile: il giudice ha riconosciuto pertanto alla banca 2 milioni di euro che Mazzoni dovrà restituire da solo.


La truffa era emersa nel febbraio 2013, quando Mazzoni sparì all'improvviso: vennero così alla luce, indagine dopo indagine, gli ammanchi. E centinaia di ex clienti, molti dei quali amici di vecchia data e conoscenti, scoprirono così che i risparmi che gli avevano affidato erano spariti in un vortice di investimenti azzardati.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Scontro tra PD e M5S
stracci volanti In Consiglio Comunale

Ius soli, a Torino è scontro tra PD e M5S

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti
stroncato il traffico dei figli del boss Loiero

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU