italiche vergogne

Lo Stato dorme, i terremotati si costruiscono le casette: denunciati

La decisione è presa dalla Regione Marche e l'illecito rivelato è quello di abusivismo edilizio. Ecco la delirante storia di una burocrazia italiana che si accanisce nei confronti di chi non ha più nulla e sopravvive, di giorno in giorno, alla morte

Ismaele Rognoni
Freddo e neve: è allarme per gli animali senza più stalle nelle zone terremotate

Foto ANSA

Da una parte abbiamo i clandestini che riposano al caldo negli hotel e molti rom che espandono le loro proprietà illegalmente all'insaputa dei vari Comuni, dall'altra abbiamo la Regione Marche che denuncia per abusivismo edilizio quei terremotati italiani che costruiscono delle casette in legno per ripararsi dal gelo e non morire congelati.
La delibera marchigiana recita infatti così: "Si invitano i Comuni interessati dagli eventi sismici ad attenersi alla normativa statale in merito alle soluzioni alloggiative. L'esecuzione di opere edilizie in assenza del titolo abitativo previsto per legge configura il reato di costruzione abusiva".

Pertanto gli italiani che hanno avuto la sfortuna di essere nati e vivere nelle zone terremotate sono state messi alla gogna dalla burocrazia italiana che, nonostante non si abbia più un tetto sopra alla testo sotto cui ripararsi, impedisce persino la possibilità di costruire un rifugio temporaneo per salvarsi la vita.
A loro viene imputata la mancata richiesta della certificazione di impatto ambientale, ai governanti invece accusiamo di mantenere centinaia di migliaia di immigrati negli hotel a quattro stelle mentre gli italiani periscono per cataclismi naturali uniti ad ondate di gelo devastanti. 

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU