"Mercanti di uomini"

Il business dei clandestini finanzia l'Isis: solo in Libia vale ben 300 milioni l'anno

L'economista ed esperta di terrorismo Loretta Napoleoni riporta nel suo ultimo libro i dati che dimostrano come si tratti di un traffico molto remunerativo

Redazione
Il business dei clandestini finanzia l'Isis: solo in Libia vale 300 milioni l'anno

Composizione con foto ANSA

Nel 2004, secondo l'Onu, oltre 1 milione di clandestini era emigrato dall'Africa Occidentale e Centrale in Europa. A distanza di 11 anni, nel 2015, nella sola Germania sono entrati un milione di clandestini, mentre nell'inverno del 2016 il vecchio Continente ha registrato in media l'arrivo di 3.000 persone al giorno. Dati che dimostrano in maniera lampante che "il traffico di esseri umani è un business a lungo termine e può diventare sempre più remunerativo". Lo scrive Loretta Napoleoni, economista ed esperta di terrorismo, nel suo ultimo libro "Mercanti di uomini - il traffico di ostaggi e migranti che finanzia il jihadismo".

L'Interpol, nel 2004, scrive Napoleoni, stimava un guadagno per chi controllava il business dell'immigrazione in Costa d'Avorio "tra 50 e 100 mln di dollari l'anno, mentre gli intermediari in Senegal ne intascavano 100". "Oggi queste cifre sono decuplicate per coloro che gestiscono il traffico dei clandestini dal Medio Oriente e dall'Asia in Europa. Nel 2015 - riporta la Napoleoni - solo in Libia questa attività ha fruttato circa 300 milioni di euro netti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano
da tempo i cittadini dicono no al ghetto dei clandestini

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU