Alberto Ongaro (Lega): “Rischiamo di passare dalla padella alla brace”

Bergamo, cessione di 11 strade provinciali ad Anas

"Le strade devono restare di competenza provinciale e lo Stato deve garantire adeguate risorse per la loro messa in sicurezza"

Redazione
Bergamo, cessione di 11 strade provinciali ad Anas

“Una notizia pessima, che rischia di creare ulteriori disagi per la viabilità delle nostre Valli e dell’intera Provincia”. Così Alberto Ongaro, consigliere provinciale della Lega, in riferimento al probabile passaggio di 260 chilometri distribuiti su 11 arterie stradali dalla gestione provinciale all’Anas.

“Esprimiamo preoccupazione e molte perplessità – prosegue Ongaro – per quanto riguarda un eventuale passaggio delle nostre strade provinciali alla gestione statale. Se le cose stanno come messo in evidenza anche da una recente inchiesta giornalistica di Milena Gabanelli, che ha rivelato una gestione assolutamente lacunosa da parte di Anas della rete stradale e dei ponti, c’è poco da stare allegri per quanto attiene la nostra viabilità, specialmente in Val Seriana".

"Forse alcuni non capiscono che questa scelta potrebbe portare conseguenze negative, in primo luogo la mancanza di interlocutori sul territorio in grado di agire tempestivamente all’occorrenza. Se la Provincia infatti, pur con le sue lacune, ha certamente il polso della situazione, dubito con forza che lo stesso si possa dire di Anas, un lento e macchinoso carrozzone pubblico. Il rischio infatti è quello di trovarsi ad avere a che fare con un muro di gomma, sordo alle richieste degli amministratori del territorio. A ciò si aggiunge un’evidenza: non mi risulta che le attuali infrastrutture in gestione ad Anas siano in condizioni ottime".

"Naturalmente – conclude l’esponente del Carroccio - la soluzione più intelligente sarebbe quella di ripristinare i fondi alle Province, spazzati via dalla pessima Legge Delrio voluta dal Partito Democratico, probabilmente il provvedimento che ha creato più danni agli enti locali negli ultimi anni. Le strade devono restare di competenza provinciale e lo Stato deve garantire adeguate risorse per la loro messa in sicurezza. Non è certamente scaricando la patata bollente ad altri, che si risolvono i problemi”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini
fotonotizia / quando la storia non insegna nulla ai giovani

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini

Fotonotizia / "Io sto a casa", l'appello di Rocco Siffredi
anche l'attore hard contro il coronavirus

Fotonotizia / "Io sto a casa", l'appello di Rocco Siffredi

Satira e coronavirus...
per cercare di non impazzire

Satira e coronavirus...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Gori insulta la sanità lombarda. La Lega: “Rifletti prima di parlare”
anelli: "se a roma ci avessero ascoltato, ora non saremmo così"

Gori insulta la sanità lombarda. La Lega: “Rifletti prima di parlare”

Virus letale, Calderoli: "La Lombardia sta facendo tutto da sola"
"a nessuno venga in mente di bastoni tra le ruote"

Virus letale, Calderoli: "La Lombardia sta facendo tutto da sola"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU