Gdf Calabria denuncia società call center e funzionari Regione

Assumeva falsi disabili, scatta il sequestro dei beni

L'indagine dei finanzieri sull'attività della società ha portato alla luce una truffa nei confronti dell'Ue e dello Stato in danno di lavoratori disabili e svantaggiati

Redazione
Assumeva falsi disabili, scatta il sequestro dei beni

Foto ANSA

Beni per oltre due milioni e mezzo di euro sono stati sequestrati dal Gruppo della Guardia di finanza di Lamezia Terme nell'ambito di un'indagine che ha portato alla denuncia di otto persone, fra le quali quattro funzionari della Regione Calabria, l'amministratore e dirigenti della società Infocontact srl, operante nel settore dei servizi call center.

L'accusa è di truffa finalizzata al conseguimento indebito di erogazioni pubbliche, falsità ideologica commessa da privato e da pubblico ufficiale in atti pubblici.
   
L'indagine dei finanzieri sull'attività della società, con sede legale a Roma e sede operativa a Lamezia, coordinata dalla Procura della città calabrese, ha portato alla luce una truffa nei confronti dell'Ue e dello Stato in danno di lavoratori disabili e svantaggiati. Il sistema messo in atto ha riguardato l'indebita percezione di fondi del P.o.r. Calabria e di pubbliche sovvenzioni per complessivi quasi tre milioni di euro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Ricattato dopo il sesso, 2 arresti
estorsione a genova, due in manette

"Filmato mentre facevi sesso. O paghi o..."

Napoli, parcheggiatore abusivo: "Dammi i soldi o ti rompo l'auto"
Aveva chiesto ad automobilista il pagamento di 3 euro

Napoli, parcheggiatore abusivo: "Dammi i soldi o ti rompo l'auto"

Sopravvissuto al ponte Morandi: "Qualcuno paghi"
Ardini era rimasto appeso all'auto a venti metri di altezza

Sopravvissuto al ponte Morandi: "Qualcuno paghi"

VIDEO / IperDi, un migliaio di lavoratori a rischio
protesta a milano davanti al pirellone

VIDEO / IperDi, un migliaio di lavoratori a rischio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU