elettronica miracolosa

Giro d'Italia finito per due rom. Presi grazie all'Ipad

Distruggono e ripuliscono 3 auto della RAI in Friuli per le riprese al giro

Fabio Montoli
Giro d'Italia finito per due rom. Presi grazie all'Ipad

Foto ANSA

"Aprite, carabinieri". Le luci dell'abitazione di via del Santuario a Reana del Rojale, al bussare degli uomini dell'arma, si sono spente ed è calato il silenzio. A quel punto, i militari hanno insistito e la porta alla fine si è aperta. Dentro all'appartamento c’erano due giovani, entrambi di etnia rom, Omar Batussi, 20 anni, ed Elisa Miani, della stessa età. I due si stavano dividendo tutto quanto era stato rubato poco prima sulle 3 auto della troupe Rai di Roma che si trova in questi giorni in Friuli per le riprese del Giro d’Italia.

Le auto sono state prese di mira dai due rom che hanno spaccato i finestrini mentre, verso le 20.30, tecnici e operatori erano andati a cenare nel ristorante "Al Faro" a Udine dopo la giornata di riprese alla tappa del giro. A dare l’allarme alcuni passanti che hanno notato dei vetri per terra e hanno avvisato il ristoratore circa il possibile furto a danni dei suoi clienti.

Uscita subito dal locale, la troupe ha trovato i cristalli delle auto aziendali rotti e tutto quello che c’era nei veicoli rubato: valigie, abiti, documenti, attrezzature tecniche, elettroniche, strumenti di lavoro, e due IPad. E proprio grazie ad uno di questi, che aveva al suo interno attivato il sistema "cercami", che i militari hanno seguito il segnale emesso dall’Ipad che lo dava in movimento, in direzione nord, verso appunto Reana del Rojale. Dopo un po' il segnale si è fermato ed è stata identificata l'abitazione che è stata subito circondata dai carabinieri udinesi, nel frattempo raggiunti dai colleghi di Remanzacco e Martignacco.

I due giovani rom sono stati arrestati nella notte, per furto aggravato in concorso, e condotti nelle carceri di Udine e di Trieste. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU