ricordando Mafia Capitale

Quel Mondo di Mezzo tra racket e immigrati

Furono oltre cinquanta gli indagati per il business dell'accoglienza

Marco Dozio
Quel Mondo di Mezzo tra racket e immigrati

L’inchiesta “Mondo di Mezzo” della procura di Roma aveva portato in galera faccendieri di  Sicilia, Lazio e Abruzzo, acuisati di associazione a delinquere.  44 arresti e 21 gli indagati a piede libero. Sullo sfondo gli afffari (sporchi) collegati ai flussi migratori e alla gestione dei campi di accoglienza per migranti,  gestiti da Mafia Capitale, il gruppo riconducibile a Massimo Carminati, ora in carcere. L’indagine aveva portato alla luce l’esistenza, nella capitale, di “una struttura mafiosa, cerniera tra ambiti criminali ed esponenti degli ambienti politici, amministrativi ed imprenditoriali locali”.

Le indagini dei carabinieri del Ros hanno documentato, tra l’altro, “un ramificato sistema corruttivo finalizzato a favorire un cartello di imprese, non solo riconducibili al sodalizio, interessato alla gestione dei centri di accoglienza e ai consistenti finanziamenti pubblici connessi ai flussi migratori”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"
"Ci hanno fatto ingoiare troppi sì, non siamo servi "

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"

Il vescovo di Reggio alla preghiera anti-omofobia,scoppia un casino
Cattolici tradizionalisti organizzano protesta a vescovado

Il vescovo di Reggio alla preghiera anti-omofobia, scoppia un casino

Detenuto marocchino vuota il sacco: "Ecco chi ha fatto fuggire Igor"
Rivelazioni agli atti dopo lettera dal carcere di Biella

Detenuto marocchino vuota il sacco: "Ecco chi ha fatto fuggire Igor"

Grumello, nottetempo spariscono i tombini
valgono una fortuna al mercato nero

Grumello, nottetempo spariscono i tombini

Milano, schiaffi e calci alla maestra del figlio
"Ha graffiato il bambino". Ma l'istituto dà un'altra versione

Milano, schiaffi e calci alla maestra del figlio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU