Tifo violento

Accoltellati al bar dopo Milan-Juve: arrestato un ultras rossonero

L'aggressione sabato notte all'una in Via Leone IV a Roma Prati. I due feriti, trasportati in ospedale, non sarebbero in pericolo di vita

Alessio Colzani
Accoltellati al bar dopo Milan-Juve: arrestato un ultras rossonero

Il bar teatro dell'aggressione. Foto ANSA

Sabato dopo la finale di Coppa Italia, attorno all'una di notte un gruppo di tifosi del Milan ha aggredito due persone, un 26enne e un 40enne, in un bar di Via Leone IV a Roma Prati, ferendole con delle coltellate che hanno raggiunto la prima al fianco ed alle spalle, la seconda al costato. Ricoverati in ospedale in codice rosso, non sono in pericolo di vita; dopo un controllo su tre pullman di tifosi rossoneri è stato arrestato un 19enne. Secondo le informazioni diffuse dalla Questura, l'aggressione è stata perpetrata da un gruppo di tifosi di fede milanista che, dopo aver assistito alla finale, stavano lasciando la capitale a bordo di autobus turistici.

La Polizia di Stato ha individuato 3 pullman su cui viaggiavano gli aggressori; tutti i 200 passeggeri sono stati identificati e 71 tifosi sono stati denunciati per la violazione dell'art. 6 bis e ter della Legge 401/89: per loro è stata applicata la misura amministrativa del Daspo. Tra questi è stato identificato uno degli autori materiali del ferimento; P.K., 19 anni, arrestato per tentato omicidio. Sono in corso indagini per individuare gli altri partecipanti all'aggressione. Durante le perquisizioni, eseguite nell'immediatezza, sono stati sequestrati 7 coltelli e mazze di legno, rinvenuti nei pressi del luogo del ferimento, mentre all'interno di uno dei pullman è stata rinvenuta un’altra mazza di legno, vari cacciaviti, fumogeni, 2 "bomboni" e della sostanza stupefacente (hashish e marijuana).

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU