Orrori della storia

Atomica a Hiroshima, il nobel per la pace Obama non si scusa

Sarà il primo presidente USA a visitare la città distrutta dalla bomba. Ma non presenterà alcun atto formale di scuse. Fosse stato Trump le anime belle l'avrebbero massacrato

Marco Dozio
Atomica a Hiroshima, il nobel per la pace Obama non si scusa

Foto ANSA

Barack Obama venerdì prossimo è atteso a Hiroshima, tappa conclusiva del summit del G7 che si terrà a Ise-Shima. Sarà il primo presidente americano in carica a recarsi nella città giapponese polverizzata dalla bomba atomica statunitense nel 1945. Chi pensava a un doveroso e pleonastico atto formale di scuse, si sbagliava. Obama non ha alcuna intenzione di sanare ferite storiche che ancora sanguinano. "No, penso che sia importante riconoscere che in piena guerra, i dirigenti debbano prendere qualsiasi tipo di decisione”, ha detto in durante un'intervista alla tv pubblica giapponese.

E aggiunge: “È il ruolo degli storici porre questioni, esaminarle, ma io so, essendo in questa posizione da sette anni e mezzo, che qualsiasi dirigente prende decisioni estremamente difficili, in particolare in tempi di guerra", Obama liquida la questione con poche frasi generiche, senza alcuna analisi storica o etica sull’utilizzo, unico nella storia, di un’arma di distruzione di massa contro civili inermi e innocenti. E se al posto del premio nobel (preventivo) per la pace, a comportarsi in questo modo fosse stato, per esempio, il (futuribile) presidente Trump? Cosa avrebbero detto le anime belle?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini? La Norvegia ci spiega come fare
grimoldi incontra il ministro della giustizia

Clandestini? La Norvegia ci spiega come fare

Case Aler, figuraccia Pd al Pirellone
andrea monti: "dem usciti con le costole rotte"

Case Aler, figuraccia Pd al Pirellone

Milano in movimento. E Beppe Sala fa una figuraccia
nei poster ciclisti sulle strisce pedonali

Milano in movimento. E Beppe Sala fa una figuraccia

Libia, Grimoldi: "Conte ha fallito"
ennesima figuraccia italica

Libia, Grimoldi: "Conte ha fallito"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU