Anche i senzatetto derubati dai clandestini

Monza terra di nessuno: gli immigrati padroni dei quartieri

Il nuovo scenario drammatico della stazione brianzola. Dopo risse, spaccio, droga, e vandalismi, ora gli immigrati irregolari arrivano a derubare e aggredire perfino i clochard

Redazione
Monza terra di nessuno: Immigrati controllano interi quartieri. Anche i senzatetto derubati dai clandestini

Anche i senzatetto, ormai, hanno il terrore. Tra la stazione ferroviaria di Monza e il teatro Binario 7 si apre la "terra di nessuno", dove gang di stranieri dominano incontrastate, colonizzando ogni angolo del quartiere. I viaggiatori in arrivo con gli ultimi treni della sera, e chi esce dal teatro, abbassano lo sguardo, e affrettano il passo fino ad arrivare al taxi o alla macchina. Qualcuno, addirittura, si è trovato difronte un tossico che si bucava un piede, zampillando sangue ovunque.

Perfino i senzatetto, che vivono alla ghiaccio, cercando riparo negli angoli meno freddi e umidi, e che mai hanno creato disturbo ai passanti, vivono ormai nella paura, nascondendosi o cambiando aria per non finire depredati di coperte e giacconi. Il quadro non è allarmistico ma reale, riferito dai volontari della Croce Rossa e confermato anche dal responsabile del Comune per l'area Inclusione dei Servizi sociali.


I clochard si vedono ormai raramente, hanno paura che gli immigrati spacciatori e criminali facciano loro del male o rubino loro le coperte. Per questo si nascondono e si spostano di frequente. Capita perfino che siano gli stessi assistiti, che vedendo arrivare i volontari dell'unità di strada, facciano cenno di andarsene, di ripassare, perché fermarsi, in quel momento, potrebbe essere pericoloso. O perché lo spacciatore di turno è al lavoro, o è scoppiata la quotidiana rissa tra ubriachi e delinquenti. Senza contare il nuovo business della strada, quello delle coperte che si rubano e si rivendono tra i disperati.

Il responsabile del Comune per l'area Inclusione dei Servizi sociali conosce bene la questione, e conferma che le bande di sudamericani o di africani colonizzano la zona, bevono, fumano, ingaggiano pestaggi e aggressioni. E chiaramente, in una situazione del genere, anche il lavoro dei volontari di strada diventa insostenibile e pericoloso.

Gli interventi ripetuti delle forze dell’ordine non sono sufficienti, serve un piano che impermeabilizzi il quartiere in modo definitivo. Nel frattempo che il sindaco capisca cosa fare e come arginare la questione, sperando non passi troppo tempo, cittadini, pendolari e viaggiatori, devono solo sperare che la situazione, già grave, non peggiori ulteriormente.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU