Situazione drammatica, 280mila corse perse

Guasti, porte che si staccano, incendi: disastro trasporto pubblico a Roma

Treno della metropolitana evacuato il giorno dopo la tragedia sfiorata per un'anta volata via. 160 mila guasti da inizio anno solo sui bus della Capitale

Redazione
Mezzi fermi, porte che si staccano, incendi: disastro trasporto pubblico a Roma

La stazione di Piramide. Foto ANSA

Guasto tecnico a un treno della stazione Termini in direzione Laurentina, nella mattinata di venerdì 21 ottobre, costretto a fermarsi e ad essere evacuato. Spaventati i passeggeri, che sono usciti dal convoglio riversandosi sulle banchine, forse anche perché il giorno precedente, sulla stessa linea, un convoglio aveva perso l'anta di una porta. Forti rallentamenti nel servizio, già in difficoltà perché le Metro A e C erano invece chiuse a causa di uno sciopero. Prima dell'evacuazione del treno, che si sarebbe fermato a circa 15 metri dalla stazione Termini, gli altoparlanti hanno diffuso un messaggio rivolto ai passeggeri affinché si allontanassero dalle porte. Dopo aver ripetuto a più riprese il messaggio, si è deciso di bloccare il treno e procedere all'evacuazione, con scene di panico tra gli utenti, molti dei quali se la sono presa con il macchinista.

Giovedì 20 ottobre un'anta si è staccata mentre il treno era in corsa verso la fermata Piramide, intorno alle 15, tra il panico di chi era a bordo e aveva paura di cadere. Il bilancio parla di due persone ferite e una sotto choc ma, se non fosse stato per la prontezza di riflessi di alcuni passeggeri, che hanno trattenuto chi rischiava di volare giù, sarebbe andata molto peggio. "Il treno era stracolmo perché non passava da tanto - racconta una testimone - Ho sentito un gran botto e ho pensato a un attentato. Quando ho visto che eravamo tutti vivi mi sono accorta che mancava un'anta della porta e che il ragazzo davanti a me si teneva la testa. Senza pensarci, mi sono assicurata con una mano a un palo e con l'altra ho afferrato il ragazzo, Pierangelo, che stava per cadere anche per colpa del vento, visto che la vettura camminava ancora".

Guasti su guasti, incendi, pezzi che si staccano: non c'è pace per i bus e le metropolitane di Roma. Da gennaio a oggi sono innumerevoli i disguidi registrati dai romani che si muovono in città con i mezzi pubblici. La Filt Cgil ha calcolato 160mila guasti da gennaio a oggi solo sui bus, "la situazione più drammatica", con 280mila corse perse. Il 2016 si è aperto con un "gennaio nero" sul fronte del trasporto pubblico. Ai primi del mese si ricorda un guasto elettrico che provocò lo stop della metro A, con bus e navette sostitutive prese d'assalto nel quartiere San Giovanni e traffico paralizzato su Via Appia Nuova e a Piazza Re di Roma. Ci sono stati diversi disagi sulla Roma-Lido per culminare il 20 gennaio, quando tutte e tre le metro sono andate ko, con interruzioni o rallentamenti a causa di guasti tecnici.

Il 10 febbraio, all'alba, sulla linea 061 in partenza dal capolinea Lido Centro, cadde un pannello che dalla porta posteriore del bus colpì al capo un viaggiatore, poi soccorso dall'autista. Nella primavera del 2016, invece, tre giorni su quattro di stop temporanei sulle metropolitane della Capitale indussero l'allora dirigenza di Atac a monitorare la situazione, con tanto di commissione di inchiesta interna su un black-out sulla metro A. Il 20 giugno mentre a rallentare la metro A ci pensava il ridotto numero di treni in servizio, a causa di una manutenzione dei convogli, la linea C si è bloccata a causa di un guasto elettrico. Luglio si ricorda per un incendio che ha distrutto un autobus delle linee Atac in servizio da Roma fino alla Litoranea, fortunatamente senza feriti.

Ancora, a metà settembre, alle 8.30 (ora di punta per gli spostamenti di studenti e lavoratori) è stato sospeso per un'ora il servizio sulla metro A, nel tratto Battistini-Ottaviano, per un "inconveniente tecnico" alla stazione Battistini. Sempre sulla prima linea metropolitana di Roma, pochi giorni dopo, lo stop ha riguardato il percorso da Termini ad Arco di Travertino: a causarlo sarebbe stato il cedimento di parte di un pannello metallico che riveste la volta della galleria sulla linea area, all'altezza della stazione San Giovanni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Vogliamo fare i poliziotti"
Parla Massimiliano Pirola, esponente del SAP di Milano

Tutele zero per noi poliziotti

Milano: senzatetto tra paura e gelo
Milano: senzatetto sempre più a rischio aggressioni in balia di notti gelide

Senzatetto: "Dormitori sporchi, meglio la strada anche se abbiamo paura"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU