la conferma del ministro degli esteri

La Turchia vuol farla finita con l'Isis: "Ripuliremo i confini"

Mevlut Cavusoglu ha confermato che il fine dell'operazione militare congiunta era quello di cancellare il Daesh

Alfredo Lissoni
La Turchia vuol farla finita con l'Isis: "Ripuliremo i confini"

Il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu. Foto ANSA

I miliziani ribelli dell'Esercito siriano libero (Esl), entrati mercoledì mattina dal territorio turco in Siria assieme all'esercito di Ankara, hanno strappato all'Isis il villaggio di Keklice, a circa 5 km da Jarablus, primo obiettivo dell'offensiva. Decine di carri armati turchi sono entrati in territorio siriano ed hanno sparato contro le postazioni dei jihadisti dello Stato islamico nella città siriana di Jarabulus. L'esercito turco, sostenuto dalle forze della coalizione internazionale antijihadista, ha lanciato l'operazione, denominata "Scudo dell'Eufrate", prima dell'alba con aerei da guerra e forze speciali. E proprio la Turchia ha sottolineato la volontà di farla finita una volta per tutte con il Daesh.


Il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu ha confermato che il fine dell'operazione militare congiunta era quello di "ripulire dall'Isis il confine" e di prendere le misure necessarie per impedire "ai curdi siriani del Pyd-Ypg di portarsi a ovest dell'Eufrate".


Il ministro ha poi voluto ribadire la ferma volontà della Turchia di "ripulire da nord verso sud la zona sotto il controllo dell'Isis". "I nostri tank sono in azione, il nostro intervento continuerà senza sosta", ha detto Cavusoglu, ribadendo tuttavia che non è solo lo stato islamico nel mirino di Ankara ma anche i curdi del Pyd. "Il loro portavoce Salih Muslim si è detto infastidito dall'intervento? E perché mai? Combattiamo lo stesso nemico o forse no. Perché quando hanno dichiarato di lavorare alla creazione di uno stato curdo hanno rivelato la loro vera agenda. Ora prenderemo tutte le misure necessarie a impedire che avanzino a ovest dell'Eufrate". Anche il presidente Erdogan ha dichiarato di "voler mettere fine al terrore", sostenendo che la battaglia è anche contro "il terrorismo curdo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno
Era ai domiciliari per altri reati, non poteva uscire di notte

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU