Ram Lubhaya trasferito nel Cie di Caltanissetta

L'indiano che ha tentato di rapire una bimba: "Temo di essere aggredito"

Il 43enne indiano ha chiesto di passare la notte in questura, non sentendosi al sicuro nella casa di accoglienza cui era stato destinato. Il caso Scoglitti continua a suscitare indignazione nel Paese

Marco Dozio
L'indiano che ha tentato di rapire una bimba: "Temo di essere aggredito"

Foto ANSA

Ram Lubhaya, il 43enne indiano indagato per aver tentato di rapire una bambina sulla spiaggia di Scoglitti il 16 agosto, ha chiesto di passare la notte in questura per il timore di essere aggredito. L’uomo lunedì era stato portato in una casa di accoglienza e lì ha chiesto il momentaneo trasferimento in un luogo protetto. Lubhaya, non avendo volontariamente eseguito il decreto di espulsione, martedì è stato coattivamente trasferito nel Cie di Caltanissetta. L’uomo era stato arrestato per il tentativo di sequestro ma subito rilasciato, generando un’ondata di indignazione nel Paese. Il ministro della Giustizia Orlando ha mandato gli ispettori per far luce sulla vicenda.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Mafia: Totò Riina è in fin di vita
il capo dei capi in coma

Mafia: Totò Riina è in fin di vita

È morto Totò Riina
Era in coma dopo due interventi chirurgici

È morto Totò Riina

Ostia, Spada in carcere di massima sicurezza
aveva aggredito a testate un giornalista

Ostia, Spada in carcere di massima sicurezza


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU