sullo sfondo lo scontro macron-bolsonaro

Brexit e Amazzonia, G7 tra timori e polemiche

Attesa a Biarritz per i capi di Stato e di governo di Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Canada, Usa e Giappone riuniti nel G7. Il tema principale e' la lotta contro le diseguaglianze, ma...

Redazione
 Brexit e Amazzonia, G7 tra timori e polemiche

Attesa a Biarritz per i capi di Stato e di governo di Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Canada, Usa e Giappone riuniti nel G7. Il tema principale e' la lotta contro le diseguaglianze, ma la scena internazionale ribolle di tensioni: a preoccupare ci sono la Brexit, che ormai incombe, lo scontro con l'Iran sul nucleare e il nuovo capitolo della guerra infinita dei dazi tra Usa e Cina: Pechino ha annunciato ulteriori tariffe su 75 miliardi di beni americani. Trump ha rilanciato: dal primo ottobre, le attuali tariffe all'import al 25% saliranno al 30%, mentre le tariffe su beni cinesi importati in Usa per 300 miliardi di dollari previste dal primo settembre saliranno dal 10% al 15%.

Trump ha inoltre chiesto alle imprese Usa di "riportare a casa le produzioni" e le borse sono scivolate in rosso. Il presidente Usa ha inoltre confermato il suo scarso amore per il G7: "Una perdita di tempo andare li'", avrebbe detto secondo la Cnn. Intanto, a rinfocolare le polemiche tra le due sponde dell'Atlantico ci sono gli incendi che stanno devastando la foresta amazzonica, con uno scambio di accuse tra il presidente francese, Emmanuel Macron, e il collega brasiliano, Jair Bolsonaro.

Macron, e con lui la cancelliera tedesca Merkel e il premier britannico Johnson hanno parlato di "crisi internazionale" da discutere al vertice. Bolsonaro ha accusato Macron di cercare di "strumentalizzare una questione interna per vantaggi politici personali" e di usare una "mentalita' colonialista fuori luogo nel 21esimo secolo". Ha poi annunciato di essere pronto a inviare l'esercito, mentre dall'Eliseo e' arrivata l'assicurazione che si sta lavorando per trovare misure "concrete". In ballo e' finito anche il trattato di libero scambio Ue-Mercosur: secondo Macron, Bolsonaro ha "mentito" sul suo impegno a favore dell'ambiente e quindi Parigi si opporra' all'intesa.

Ma qui Macron non ha trovato la sponda ne' di Bruxelles, ne' di Berlino, che vogliono preservarla. Johnson e' il 'debuttante' di questo vertice, primo forum internazionale nella sua nuova veste di premier britannico. Incombe il 31 ottobre, data prevista per l'uscita di Londra dall'Ue, e da settimane non fa che ripetere che e' pronto allo scenario peggiore, il no-deal. Sul nodo del backstop la linea dell'Ue non cambia, ma Bruxelles e i leader europei sono pronti ad ascoltare proposte concrete di Londra. L'arrivo di Trump e' una delle maggiori incognite per Macron, il quale ha gia' escluso un documento congiunto al termine del vertice.

Un modo per smussare le divergenze ed evitare situazioni come quella dell'anno scorso in Canada, quando Trump se ne ando' in anticipo sconfessando con un tweet la dichiarazione finale faticosamente messa insieme. Il presidente del Consiglio dimissionari, Giuseppe Conte, che M5s vorrebbe ancora in sella in un eventuale governo con il Pd, e' atteso alle 16.30: partecipera' alla riunione di coordinamento dei Paesi Ue e si unira' poi agli altri leader per la cerimonia di benvenuto e la cena di lavoro su 'Foreign Policy and security affairs'. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Benevento, "risorsa" segaiola gira nuda tirandosi le pippe
quando ha visto una donna ha iniziato a toccarsi

Benevento, "risorsa" segaiola gira nuda tirandosi le pippe

I leghisti veneti: "Una Pontida da record"
"basta con gli inciuci di palazzo"

I leghisti veneti: "Una Pontida da record"

Rosiconi dem: il partito si spacca e temono Salvini
serracchiani: "si parla di dividere"

Rosiconi dem: il partito si spacca e temono Salvini

Bin Laden kaputt, perché non ce l'hanno detto
sperando che qualcuno non spalanchi i porti ai terroristi in fuga...

Bin Laden kaputt, perché non ce l'hanno detto

L’asse Roma-Bruxelles: governare senza i voti
Nuova Commissione: l’Europa socialista è servita!

L’asse Roma-Bruxelles: governare senza i voti

Morte bin Laden junior, gli analisti: "Perché al-Qaeda tace?"
luci e ombre sulla fine del "pincipe jihad"

Morte bin Laden junior, gli analisti: "Perché al-Qaeda tace?"

L'Isis? Sorpresa, c'è ancora
allarme in afghanistan

L'Isis? Sorpresa, c'è ancora


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU