Soldi all'estero

Immigrati: spediscono a casa mezzo miliardo all'anno

Se lo facciamo noi si chiama "esportazione illegale di valuta", se lo fanno gli stranieri è "sostegno al Paese"

Redazione
Immigrati:  spediscono a casa mezzo miliardo all'anno

Foto ANSA

I soldi inviati in patria dagli immigrati rappresentano un contributo significativo dato allo sviluppo del loro Paese. Ma non erano una risorsa per gli italiani?

Secondo la fondazione Leone Moressa, i soldi spediti in patria dagli immigrati costituiscono un contributo fondamentale per lo sviluppo dei paesi d'origine. E pensare che credevamo che invece li mandassero alle famiglie. Un gruzzoletto non indifferente: oltre 5 miliardi di euro all'anno, circa il doppio rispetto agli aiuti pubblici destinati dal nostro paese per lo sviluppo dei paesi poveri. A fare il punto sulla situazione, analizzando i dati forniti dalla Banca d'Italia, con particolare attenzione alle province del Triveneto, la fondazione Leone Moressa: nel 2015 sono stati inviati 550 milioni di euro dal Nord Est, in leggero calo rispetto all'anno precedente. Venezia e Verona in pole. Dal Veneto sono partiti complessivamente 411 milioni di euro nel 2015, da Trento e Bolzano sono stati inviati quasi 63 milioni, mentre poco meno di 76 milioni sono partiti dal Friuli Venezia Giulia.


L'andamento negli ultimi 5 anni ha risentito quasi ovunque della crisi, con un calo dei soldi spediti dai cinesi (un tempo principale bacino dei flussi monetari) ed un incremento per quelli inviati in Bangladesh, Pakistan, Sri Lanka e India. Leggere però questi dati come un aiuto al Paese è opinabile: sicuramente le singole economie ne beneficiano, ma si tratta di soldi che (giustamente) vengono spediti ai familiari per la sussistenza e non ai Governi perché realizzino scuole, ospedali, infrastrutture o per la creazione di posti di lavoro. E ci sarebbe poi da chiedersi se e quanto danno questa emorragia continua di denaro possa a breve termine causare al nostro, di Paese.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU