l'ex premier osanna la "linea europeista"

Presidenziali francesi, Letta "gufa" contro Le Pen

Enrico-stai-sereno pontifica comodamente da Parigi: "Marine? Continua a rappresentare una parte importante dell'elettorato francese, ma sempre minoritaria". Alla faccia...

Redazione
Presidenziali francesi, Letta "gufa" contro Le Pen

Foto ANSA

"Questo 23 aprile è la risposta al 23 giugno e all'8 novembre del 2016, quando l'Europa toccò il punto più basso con il disastro di Brexit e Trump. Grazie alla saggezza dei francesi e al coraggio di Macron, che non è un euro-tiepido e che ha sfidato la paura, la sua vittoria rilancerà l'Europa. Il secondo turno sarà un vero e proprio ballottaggio sull'Europa, pro o contro". Rilegge a modo suo il risultato delle presidenziali francesi, l'ex premier Enrico Letta, intervistato dal Corriere della Sera. E se la gioca tutta in funzione pro-Europa. Una chiave di lettura a dir poco opinabile.


Letta, che a Parigi dirige la Scuola di affari internazionali di Science Po, è convinto che al ballottaggio vincerà Macron perché "Le Pen ferma la sua corsa. Il cambio di passo non c'è stato. Non le è riuscita l'operazione di uscire dal solco del padre. Continua a rappresentare una parte importante dell'elettorato francese, ma sempre minoritaria, attorno alla quale tutti gli altri fanno sbarramento. Era così per Jean-Marie Le Pen ed è così per la figlia. Magari non finirà 80 a 20, come nel 2002 con Chirac. Ma la direzione è quella".


Incurante dell'ottimo risultato ottenuto dalla leader del Front National e glissando sul fatto che, una volta di più, per batterla tutti i partiti, di destra e sinistra, dovranno unirsi, tutti contro uno, Enrico-stai-sereno assicura che con Macron "vedremo un forte rilancio dell'iniziativa dell'Europa sulla base dell'asse franco-tedesco. Sia Merkel che Schulz sono su una linea molto più europea di ieri e tutto lascia intendere che, alle elezioni di settembre in Germania, vinca una linea europeista. La Ue si stava debilitando e sgretolando, distrutta dallo status quo. Il 2017 sarà l'anno della riscossa, del rilancio auspicato da Draghi". L'ex presidente del Consiglio sembra quasi creder,e veramente a questa balla.


E guardando all'Italia, osserva che "da noi la bandiera dell'europeismo praticamente è rimossa e l'instabilità politica, che rischia di arrivare con una legge elettorale come questa, ci allontanerà dal rilancio che Macron e i tedeschi innescheranno".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La "finestra di Overton": come la Sinistra manipola la realtà
grande fratello e lavaggio del cervello

La "finestra di Overton": come la Sinistra falsa la realtà

Strage dei ragazzi, identificato il giovane che ha spruzzato lo spray
calca tra i presenti e il crollo di una balaustra

Strage dei ragazzi, identificato il giovane che ha spruzzato lo spray

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati
Milano, "sbloccare il patrimonio immobiliare"

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati

Fotonotizia / Il popolo con Matteo Salvini riempie piazza del...Popolo
giusto perchè la sinistra non dica che eran quattro gatti

Fotonotizia / Il popolo con Matteo Salvini riempie piazza del...Popolo

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU