"buonisti" da tastiera alla riscossa

Condanna le violenze sessuali, insultata leghista. "Se ti stuprassero, cambieresti idea"

La consigliera regionale spezzina Stefania Puciarelli nel mirino degli haters: "Oranga". Lei: "Non querelo, sono sciocchi"

Redazione
Condanna le violenze sessuali, insultata leghista. "Se ti stuprassero, cambieresti idea"

"Oranga leghista, se ti stuprasse un mostro italiano rivedresti le tue posizioni". L'avessero detto alla Boldrini, come minimo arrivavano i top gun pronti a bombardare l'hater informatico di turno. Invece questa volta la vittima è una militante del Carroccio, la consigliera regionale spezzina Stefania Pucciarelli, che è stata pesantemente insultata via Web sul sito di una testata giornalistica che riportava una sua intervista, ma che di solidarietà dal mondo delle femministe non è che ne abbia avuta molta. Del resto, lei certe femministe "buoniste" ha sempre accusate, e non a torto, di tacere quando gli stupri erano commessi da islamici.


Ma non solo. Colpa del politico leghista, anche l'aver denunciato i recenti fatti di abusi e violenze subirti nello spezzino da donne immigrate (immigrate, badino bene, i radical-chic sempre pronti a tacciare chiunque di razzismo e di sessimo, pure il Padreterno; non a caso all'estero pretendono che gli si cambi il nome al femminile!). Donne che erano state picchiate e seviziate perché volevano vivere all'occidentale. La Pucciarelli aveva stigmatizzato il fatto in un'intervista, auspicando di "non dare spazio ad una simile pseudocultura maschilista retrograda che considera la donna antropologicamente inferiore". Nello specifico, quell'Islam fondamentalista più reazionario, quello che ammazza una diplomatica inglese a Beirut solo perché gira in minigonna.


Apriti cielo! Subito un "leone da tastiera" s'è fatto avanti ipotizzando che la donna del Carroccio avrebbe cambiato idea, in caso di stupro da parte di un "mostro italianissimo". Ricordate il moderatore culturale che degli stupri di Rimini andava dicendo che "dopo" la donna si calmava? Evidentemente certe teste "radical-chic" sono uguali in tutto il mondo. Il post, apparso dicevamo su una testata on line, è stato poi rimosso, anche se dopo alcune ore, forse temendo una querela. Ma Pucciarelli non porta rancore: "Non sono la Boldrini, non querelo. Chi ha scritto quelle cose è solo uno sciocco...".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Un caffè in lingua cittadina
Com'è buona la nostra parlata

Un caffè in lingua cittadina


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU