Per ragioni di sicurezza

Marocco, controlli e sanzioni della polizia nei negozi per impedire di vendere i burqa

Sono iniziate vere e proprie campagne di monitoraggio e controllo nei confronti dei commercianti ai quali sono state concesse solo 48 ore per esaurire le scorte

Redazione
Marocco, controlli della polizia nei negozi per impedire la vendita dei burqa

Foto ANSA

Le autorità marocchine sono impegnate a porre fine all'uso del burqa da parte delle donne, messo al bando dall'inizio di gennaio per ragioni di sicurezza. Dopo la decisione di vietare la produzione e la commercializzazione di questo indumento, sono iniziate delle vere e proprie campagne di monitoraggio e controllo nei confronti dei commercianti marocchini ai quali la polizia aveva concesso 48 ore per esaurire le loro scorte.

Nello scorso fine settimana gli agenti hanno condotto numerosi controlli a sorpresa nei negozi per verificare se i burqa fossero ancora in vendita. Il quotidiano marocchino Akhbar al Yaoum ha riportato lunedì che diversi commercianti sarebbero stati sanzionati dalla polizia, perché avevano solo nascosto le scorte presenti nei loro magazzini ma hanno continuato lo stesso a vendere il burqa, pur senza più esporlo nelle vetrine.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Che tranvata per Frau Merkel: la Cdu crolla sotto i colpi della Spd. Affermazione dei populisti
elezioni in bassa sassonia: Affermazione dei populisti

Che tranvata per Frau Merkel: crolla sotto i colpi della Spd


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU