Fitta nebbia nella zona

Un'altra tragedia in Abruzzo: precipita elicottero del 118, morti i sei a bordo

Il velivolo si è schiantato in un profondo canalone dopo aver soccorso un alpinista in difficoltà, precipitando da 600 metri di altezza. Nessun superstite

Redazione
Un'altra tragedia in Abruzzo: precipita elicottero del 118, morte le 6 persone a bordo

Foto ANSA

Sembra non esserci pace per l'Abruzzo, in questo tristissimo mese di gennaio. Mentre nel Centro operativo di Penne i soccorritori continuavano a coordinare le ricerche dei superstiti del crollo dell'hotel Rigopiano aggiornando il bilancio della tragedia, è giunta come una doccia fredda la notizia dell'elicottero del 118 precipitato tra l'Aquila e Campo Felice, che si è schiantato nella mattinata di martedì dopo aver soccorso un alpinista in difficoltà. Dopo aver lanciato un segnale di crash mentre era impegnato nella missione di soccorso, del velivolo si sono perse le tracce e sono partite le ricerche.

I soccorritori, ostacolati dalla visibilità fortemente limitata a circa 15 metri, hanno individuato i rottami dell'elicottero distrutto nel primo pomeriggio, in un canalone profondo almeno 500 metri nei pressi di Casamaina raggiungibile con difficoltà solo a piedi. L'elicottero è caduto a circa un chilometro dalle piste da sci di Campo Felice come ha riferito Mauro Cordeschi, direttore degli impianti di Campo Imperatore, che ha raggiunto la zona coi soccorritori: "I soccorsi sono arrivati, si vede solo una macchia nera - ha detto - ma non è una bella situazione a vedersi".

Il velivolo, che oltre all'alpinista imbarcava due piloti, un medico, un infermiere e un uomo del soccorso alpino, sarebbe caduto da 600 metri d'altezza e non ci sono purtroppo sopravvissuti. L'incidente poco dopo il decollo, quanto lo sciatore ferito era già stato preso a bordo. L'elicottero non era impegnato nelle operazioni in corso dopo l'emergenza maltempo e il terremoto, né nella macchina dei soccorsi che ancora lavora nella zona dell'hotel Rigopiano. Ancora tutte da accertare le cause della tragedia. Nella zona c'era fitta nebbia e anche questo potrebbe aver contribuito a determinare la sciagura.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Incidente causato da Paolini, la donna più grave è morta
accusa di omicidio stradale per l'attore

Incidente causato da Paolini, la donna più grave è morta

Igor il russo: "Dio mi ha ordinato tre omicidi"
il killer serbo agli psicologi del carcere

Igor il russo: "Uccidevo per conto di Dio"

Maltrattavano i bambini dell'asilo, tre anni all'ex titolare
A maestra e a ex coordinatrice 16 mesi e 7 mesi

Maltrattavano i bambini dell'asilo, tre anni all'ex titolare


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU