PROMESSE NON MANTENUTE

Marche, parla l'imprenditore colpito dal terremoto: "Mai arrivati gli aiuti dello Stato"

Il governo Renzi aveva promesso tutta una serie di misure per aiutare gli imprenditori del Centro Italia a risollevarsi dal disastro del terremoto. Ma, ad oggi, pochissimo è stato davvero fatto

Francesco Vozza
Marche, parla l'imprenditore colpito dal terremoto: "Mai arrivati gli aiuti dello Stato"

Il governo Renzi aveva promesso davvero di tutto alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto: fondi di solidarietà, blocco dei mutui, casette ed altre strutture temporanee. Ad oggi, però, di tutto questo non c'è tratta. A denunciare le mancate promesse delle istituzioni è stato un imprenditore marchigiano, Stefano Massari, che ha visto la sua azienda praticamente distrutta dal terremoto. Il signor Massari, che vive a Camerino, non può più nemmeno entrare dentro la sede della sua attività, eppure, nonostante ciò, non ha ancora ricevuto i fondi di aiuto da parte del governo: "La mia azienda è ormai inagibile: io e i miei dipendenti non possiamo più entrarci per lavorare. A questa situazione, inevitabile, si aggiunge lo sconforto per uno Stato che, nonostante le promesse e il varo di un decreto d’urgenza a sostegno delle imprese colpite dal terremoto, è venuto meno.".

L'unica cosa che attualmente ha ottenuto l'imprenditore è stata la sospensione del mutuo, ma a parte questa misura nulla più: "Nessun finanziamento di 30mila euro, che mi avrebbe permesso di superare questa fase in cui non produciamo utili, nessuna possibilità di ottenere mutui a tasso zero, perché le banche da me interpellate invece che seguire le linee guida del decreto hanno creato dei pacchetti ad hoc per gli interessati nelle zone del sisma. Per non parlare dei container la cui consegna nel caso di madeitstore avrebbe permesso di riprendere il lavoro. Nessuno li ha mai visti. Ho addirittura dovuto anticipare io la cassa integrazione ai miei dipendenti pur di riprendere un minimo di attività perché la richiesta alla regione Marche non è stata nemmeno protocollata.". E più il tempo scorre, più aumenta il numero delle aziende che decidono di chiudere per sempre bottega. Con buona pace delle falsissime promesse dei nostri governanti. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Pronte le regole per l'Ape volontaria
Cambi dopo parere Consiglio Stato

Pronte le regole per l'Ape volontaria

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato
identificato da Polizia, rischia espulsione

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato

Genova, coltivava marijuana in casa. Arrestato
i genitori non si sarebbero accorti di nulla

Genova, coltivava marijuana in casa. Arrestato


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU