“Christian Day”: per la difesa dell'identità cristiana

In piazza a Roma per chiedere giustizia e decenza

Sabato a Roma manifestazione unitaria di Cattolici e protestanti (Evangelici) “per difendere il Cristianesimo dissacrato e offeso ogni giorno”. L'appuntamento è a piazza Santi Apostoli alle ore 15

Giuseppe Brienza
In piazza a Roma chiedendo giustizia e decenza per i Cristiani

La locandina della manifestazione ''Christian Day. Per la difesa dell'identità cristiana''

Sabato 25 gennaio, a Roma, alle ore 15, a Piazza Santi Apostoli, si terrà il primo “Christian Day”, una manifestazione unitaria di Cattolici e protestanti (Evangelici) che “chiede giustizia e decenza” per i Cristiani nel mondo. Come ha affermato una delle promotrici, la scrittrice e blogger Silvana De Mari, si tratta di una iniziativa che non voler essere né strumentalizzata né connotata politicamente.

Organizzata dal movimento “Rialzati Italia”, vede l’adesione di varie associazioni del mondo cattolico, fra le quali e Giuristi per la Vita dell'avv. Gianfranco AmatoPro Vita & Famiglia di Tony Brandi. “Ci saremo anche noi a difendere la nostra cultura, quotidianamente attaccata e offesa spesso proprio da chi grida alla non discriminazione e ai diritti civili da far rispettare”, ha dichiarato in proposito in una nota quest'ultima Onlus.

L'evento vedrà raccogliersi in piazza Santi Apostoli tutti coloro che si riconoscono nella fede cristiana oggi dissacrata e vilipesa e, come hanno sottolineato gli organizzatori, non intende manifestare contro nessuno, chiedendo però che vengano rispettati i diritti esistenti e la libertà di culto, rivendicando il giusto rispetto, a partire dal nostro Paese, alle figure che rappresentano il Cristianesimo, in particolare Gesù Cristo, “il più perseguitato ancora oggi”.

I cristiani infatti, nella sostanziale indifferenza dei governi occidentali, vengono oppressi sia in Italia sia all’estero, come ribadito recentemente dall'Osservatorio sulla intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europa.

Siccome i cristiani sono di fatto vilipesi se non perseguitati tranquillamente perché facenti parte di un gruppo che non reagisce o interviene pubblicamente, per tentare di smuovere l’incredibile indifferenza almeno delle autorità nazionali si è pensata una manifestazione in favore della libertà di culto, con partecipanti di estrazione religiosa diversa, a similitudine delle Marce nazionali per la vita (quella italiana si terrà sabato 23 maggio a Roma) o dei due Family Day del 2015-2016.

Culto e cultura hanno infatti la stessa origine e, riprendendo sempre le parole di Silvana De Mari, “se si uccide il culto si uccide una civiltà”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Urina per strada, gliele suonano con il casco della moto
firenze, ventenne le prende da un passante

Urina per strada, gliele suonano con il casco della moto

Se ne fottono della legge: kompagni violenti sotto la Regione


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU