la gran bretagna se ne va

"Bye bye Ue". Gli inglesi scelgon la Brexit

Farage: "Se le previsioni che abbiamo adesso sono corrette, sarà una vittoria per le persone reali, una vittoria per la gente comune"

Alfredo Lissoni
"Bye bye Ue". Gli inglesi scelgon la Brexit

Foto ANSA

I britannici hanno scelto: vogliono il Regno unito fuori dall'Unione europea. L'esito del referendum di ieri non è ancora ufficiale, ma il vantaggio di chi ha scelto il Leave appare ormai irrecuperabile. Quando sono arrivati i risultati di 334 circoscrizioni su 382, i sostenitori della Brexit hanno ottenuto oltre 14 milioni e 700.000 voti, pari al 51,7% delle preferenze. Per il Remain circa un milione di voti in meno (48,3%). Un esito che ha spinto le tre principali reti televisive britanniche - Bbc, Sky News e Itv - alla previsione di una sicura vittoria di chi vuole il Regno unito fuori dall'Unione europea. L'affluenza alle urne è stata stimata al 72,2% degli aventi diritto.

Ovviamente è presto per ipotizzare quali conseguenze avrà questa scelta e per affermare che è l'inizio dello sfascio dell'Unione Europea, almeno come la conosciamo, ma certo è che il risultato ha provocato scossoni sui mercati internazionali aperti nella notte. La sterlina ha accusato il colpo, ampliando le perdite sul dollaro a 1,33. Nella seconda parte delle contrattazioni, la Borsa di Tokyo sta facendo registrare un crollo dell'8,30%. Sono crollati anche i prezzi del greggio in Asia. Il barile di light sweet consegna da agosto perde 2,12 dollari a 47,99, il Brent ad agosto è in calo di 2,06 dollari a 48,85 dollari.

Il leader dell'Ukip, Nigel Farage, ha già espresso la sua soddisfazione davanti alle telecamere. "Se le previsioni che abbiamo adesso sono corrette, sarà una vittoria per le persone reali, una vittoria per la gente comune, una vittoria per la gente per bene", ha spiegato. "Abbiamo combattuto contro le multinazionali, contro le grandi banche d'affari, contro la grande politica, contro la menzogna, la corruzione e l'inganno e oggi l'onestà e la decenza e la fiducia nella nazione penso stiano per vincere", ha commentato. "Spero che questa vittoria ci porti a un'Europa di Stati nazionali sovrani che negoziano insieme", ha aggiunto Farage, che ha chiesto ai britannici di fare del 23 giugno "il nostro independence day".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU