Effetto Brexit

Scozia e Irlanda del Nord vogliono essere libere: "Ora via dalla Gran Bretagna"

Salmond chiede un altro referendum per uscire dal Regno Unito. In Ulster lo Sinn Féin pretende una consultazione per la riunificazione dell'Irlanda

Redazione
Scozia e Irlanda del Nord: "Ora via dalla Gran Bretagna"

Bandiera scozzese e irlandese. Sfondo foto ANSA

La decisione del popolo britannico di divorziare dall'Europa, potrebbe avere conseguenze pesanti sullo stesso Regno Unito: l'Irlanda del Nord chiede un referendum per la riunificazione irlandese e la Scozia di ripetere quello per la secessione.

In Scozia, che fa parte del Regno Unito insieme a Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord, oggi arriva il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump. Due anni fa, il referendum indipendentista voluto dall'allora premier nazionalista Alex Salmond non ottenne il successo sperato. Ora la situazione è molto diversa: ieri in tutte le 32 circoscrizioni ha vinto, con oltre il 60% di voti, il "remain" evidenziando la netta diversità di vedute tra scozzesi ed inglesi. Dopo la notizia della vittoria della Brexit, Salmond ha subito chiesto un altro referendum per l'indipendenza da Londra "nel giro di due anni"; l'iter avrà inizio appena il nuovo premier che sostituirà il dimissionario David Cameron inizierà i negoziati con Bruxelles per uscire definitivamente dall'Unione. "Noi vogliamo rimanere in Europa", ha detto l'ex primo ministro, "anche se questo non significherà che adotteremo l'euro".

L'attuale primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon, colei che è succeduta a Salmond alla guida del governo e dello Scottish National Party, ha rincarato la dose: "La Scozia ha consegnato un voto chiaro, senza equivoci, per la permanenza nella Ue e accolgo con favore questo sostegno al nostro status europeo". "Il voto qui chiarisce che il popolo scozzese vede il suo futuro nell'Unione Europea" ha aggiunto Sturgeon, che da tempo solleva l'ipotesi di un nuovo referendum sull'indipendenza scozzese in caso di Brexit. "La Scozia ha parlato. E ha parlato chiaro".

La Brexit ha riacceso gli animi anche in Irlanda del Nord, un altro fronte sul quale il prossimo primo ministro britannico dovrà confrontarsi. Anche in questo caso viene chiesto un referendum, per la riunificazione delle due Irlande, visto che Dublino è legata a doppio filo all'Unione Europea e non ha alcuna intenzione di abbandonarla. "Con l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue, l'Irlanda dovrebbe andare al voto per la propria riunificazione", ha detto il vicepremier dell'Irlanda del Nord, Martin McGuinness, storico leader del partito nazionalista irlandese Sinn Féin ed ex affiliato dell'Ira. Con la Brexit, ha spiegato, ci sono "enormi conseguenze per l'intera isola d'Irlanda, che andrebbero contro le aspettative democratiche del popolo. E l'elettorato dovrebbe avere il diritto di votare per mantenere un ruolo nell'Ue".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU