trivellazioni e inquinamento

Fracking: lo Germania lo vieta. Anzi, no

Il Bundestag trova una soluzione di compromesso: quello convenzionale resta, quello chimico no

Redazione
Fracking: lo Germania lo vieta. Anzi, no

Foto ANSA

Dopo anni di esitazioni i deputati tedeschi hanno approvato giovedì una legge che regolamenta lo sfruttamento del gas di scisto, ottenuto per fratturazione idraulica, sul territorio tedesco. In base a questo testo, frutto di un delicato compromesso, il "fracking" cosiddetto convenzionale, già utilizzato da anni per sfruttare il gas naturale prigioniero di strati rocciosi, resta permesso in linea di principio. Spetta poi agli Stati regionali pronunciarsi su ogni singolo caso.

È invece vietato il ricorso alla fratturazione idraulica non convenzionale, ottenuta grazie ad iniezioni di acqua, sabbia e prodotti chimici per permettere l'estrazione di gas e petrolio negli strati rocciosi meno profondi. Sono stati ammessi solo quattro progetti accuratamente scelti e destinati a fini scientifici e non commerciali. I tedeschi sono particolarmente scettici nei confronti del "fracking" e delle sue conseguenze potenzialmente nocive sull'ambiente, in particolare sulle falde acquifere. Vietata in Francia, questa tecnologia è molto utilizzata negli Stati Uniti. I verdi hanno accusato il governo di Angela Merkel di aver affrettato i tempi approfittando del referendum sulla Brexit e degli Europei di calcio per far votare il testo, a loro giudizio troppo permissivo. La formulazione adottata nel testo, inoltre, consente una revisione già nel 2021.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU