bonjours finesse!

Mastella contro Salvini: "Lo accolgo a pernacchie"

Il sindaco di Benevento: ''lo appartengo alla fiera stirpe dei sanniti, lo accoglierò alle forche caudine con una grossa e sonora pernacchia''

Redazione
Mastella contro Salvini: "Lo accolgo a pernacchie"

''Che le posso dire, lui ha una avversione verso di me: ma non è colpa nostra se noi siamo la storia e lui è la cronaca''. Lo dice intervistato da Il Mattino, Clemente Mastella, sindaco di Benevento, in risposta a Matteo Salvini, leader della Lega che nel giorno dell'investitura di Stefano Caldoro a candidato del centrodestra alla Regione lo ha attaccato. ''Lui - spiega - ha dei criteri e delle regole di comportamento che non mi toccano e non mi appartengono per stile e cultura: per me resta un avversario. L'ho conosciuto durante il mandato di europarlamentare. Non è un'aquila, come volatile vola molto basso. Chiarito questo, mi attacca dicendo che sono anziano perché non sa dire altro''.

''Salvini - afferma - non è un leader vero è un teatrante che non ha nulla, non ha presenza scenica e non sa nulla della dimensione napoletana e campana e quindi cerca di fare a cazzotti con me. Mi meravigliano molto quelli che lo votano''. E sul fatto che il leader della Lega abbia detto che verrà a Benevento e non solo a prendere voti dichiara: ''lo appartengo alla fiera stirpe dei sanniti, lo accoglierò alle forche caudine con una grossa e sonora pernacchia''. ''Sono accusato spesso - ricorda Mastella - di essere uno che passa di qui e di là continuamente. Non credo che le cose stiano così e in ogni caso ho fatto una lunga quarantena politica. Quanto a Salvini pensasse ai guai che ha in casa''.

''Lui - dichiara - ha formato un governo in maniera immorale: è stato eletto nel centrodestra e ha fatto l'alleanza con il M5S per fare il ministro dell'Interno e il vicepremier: e sarei io quello che passa continuamente da un lato all'altro?''. Infine sul governatore della Campania De Luca che fino a 4 mesi fa sembrava un peso per il Pd e oggi invece è un intoccabile dice: ''C'è una forma di riconciliazione tra il Pd e De Luca, diciamo che il Pd è stato costretto a riconciliarsi. Prima del Coronavirus le cose stavano diversamente, oggi De Luca è una risorsa anche a livello nazionale e non più un peso''.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Bergamo, coop dell'accoglienza nella bufera. Lega sulle barricate
inchiesta sui fondi per i richiedenti asilo

Bergamo, coop dell'accoglienza nella bufera. Lega sulle barricate

Il ponte di Genova resta ai Benetton
tante sceme dei pentastellati e poi...

Il ponte di Genova resta ai Benetton

Il Bonus vacanze? Non se lo caga nessuno...
dubbia pensata per rilanciare il turismo post-covid

Il Bonus vacanze? Non se lo caga nessuno...


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU