CONDIVIDERE IN TEMPO REALE

Instagram mai così frequentato, impazza la moda delle sue Stories (live)

Il social network leader nella pubblicazione di video e fotografie ha saputo rivitalizzare una community (di milioni di utenti) latente e sempre più omologata. Il Paradosso? In un mondo dove tutti, in maniera virale, condividono i momenti della propria vita, essere offline è diventato il vero lusso. Forse!

Elena Salvarezza
Instagram mai così frequentato, impazza la moda delle sue Stories (live)

Impossibile non essere incuriositi da quel cerchio colorato che gira intorno alla foto profilo di Instagram dei nostri amici. Del resto, la curiosità è il motore del mondo, reale o virtuale che sia. E se c'è qualcuno tra di voi che ancora ne ignora il motivo, vi spieghiamo cosa sta rinnovando il mondo dei social network.

Il social numero uno in materia di immagini, ha difatti creato il suo nuovo cavallo di battaglia: Instagram Storie, un modo per condividere (live) con i propri followers, foto e video che catturano i momenti della giornata. Quelli perfetti e quelli non. Un' idea molto simile alle Storie di Snapchat, ma che ha trovato più successo e popolarità. Dopo un lento debutto la scorsa estate, da qualche mese sembrano aver conquistato proprio tutti e trovato sostegno anche da parte degli utenti meno accaniti. Senza alcun limite d'età. Vip, come era immaginabile, inclusi.

La creazione di questi nuovi contributi, senza alcun dubbio, ha contribuito a rivitalizzare il mondo social, ultimamente ripetitivo e già visto. Ma dove risiede la novità?
I video e le foto pubblicate non sono più visibili dopo 24 ore, innanzitutto. E' possibile inoltre mostrare l'orario, la temperatura e il luogo in cui ci si trova in quel nel preciso istante, aggiungendo poi emoticon, hashtag e note scritte a mano. 

Un percorso di pubblicazione rapido e creativo, così come l'idea lo richiede. Fatto assolutamente da non trascurare è che si può curiosare tra le storie altrui senza seguirne direttamente il profilo. Ma niente paura, un livello minimo di privacy è prevista: tutti i nostri follower possono vedere i post nelle nostre Storie, ma possiamo decidere di inviarle o nasconderle a determinati profili. Il proprietario resta comunque l'unico che può scoprire chi l'ha vista. Lui e nessun altro.

Con molta probabilità ci stancheremo anche di questa nuova funzionalità.
Quello che è certo, è che le "Stories" di Instagram hanno permesso di aumentare sensibilmente il numero di profili registrati. Se non è questo un bel modo di fare business.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone

La gogna, è la sola molestia accertata
Carriera in cambio di sesso, scelta o costrizione?

La gogna, è la sola molestia accertata


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU