Indagini della squadra mobile

Costringevano giovani connazionali a prostituirsi: albanesi arrestati a Firenze

Gli otto uomini sono accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: avrebbero controllato complessivamente una decina di ragazze

Redazione
Costringevano giovani connazionali a prostituirsi: albanesi arrestati a Firenze

Controlli su prostitute a Firenze. Foto ANSA

Sono state eseguite giovedì 20 ottobre da parte della polizia di Stato otto misure di custodia cautelare, 7 in carcere e una ai domiciliari, nei confronti di altrettanti uomini di nazionalità albanese, accusati di aver gestito un giro di prostituzione a Firenze. Gli indagati, accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, avrebbero controllato complessivamente almeno una decina di ragazze loro connazionali.

Le ragazze erano costrette dai criminali a prostituirsi in strada a Novoli, alla periferia Nord di Firenze. Due le persone, sempre di nazionalità albanese, nei confronti delle quali è stata emessa la misura dell'obbligo di dimora. I provvedimenti restrittivi nei confronti degli indagati sono stati emessi dal gip di Firenze al termine di indagini condotte dagli investigatori della squadra mobile.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU