Protestano per i ritardi nelle pratiche

Grecia, clandestini incendiano il centro per richiedenti asilo sull'isola di Lesbo

Circa 70 persone, in maggioranza pakistani e bengalesi, hanno prima lanciato delle pietre contro i poliziotti e poi dato fuoco una a parte della struttura

Redazione
Grecia, clandestini incendiano il centro per richiedenti asilo di Lesbo

Il campo di Moria, sull'isola di Lesbo. Foto ANSA

Decine di clandestini hanno attaccato e dato fuoco lunedì 24 ottobre ad una struttura Ue che gestisce le domande di asilo sull'isola greca di Lesbo. La violenza degli immigrati è esplosa durante una protesta per i ritardi con cui verrebbero a loro dire gestite le domande di asilo. La polizia ha spiegato che circa 70 persone, in maggioranza pakistani e bengalesi, hanno prima lanciato pietre e poi hanno preso a sassate e dato fuoco a parte della struttura del campo di Moria, gli uffici dove si esaminano le pratiche di richieste di asilo. Nessuno è rimasto ferito ma i prefabbricati sono seriamente danneggiati e ventidue migranti sono stati arrestati.

Gli incidenti, che sono durati circa un'ora, sono cominciati con un lancio di pietre contro i poliziotti, poi gli immigrati hanno incendiato delle coperte, gettandole nei container. A Moria dove sono ospitati oltre 5.000 clandestini, mentre sono in tutto circa 15.000 quelli presenti nei centri di registrazione sulle isole greche. Complessivamente in Grecia, tra terraferma e isole, ci sono circa 65.890 richiedenti asilo. La municipalità di Moria, sull'isola di Lesbo, riceverà dei finanziamenti come ricompensa per i danni subiti dalla presenza di rifugiati nell'area, in base alle disposizioni del governo ellenico.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU