COLPITO UNO DEI CAPI DI COSA NOSTRA

Mafia in Sicilia, la Dia sequestra i beni di un boss catanese

L'Antimafia ha bloccato l'azienda e i conti correnti di un noto boss mafioso della zona del catanese, Francesco Rosta, capo della cosca chiamata "Ragaglio"

Francesco Vozza
Mafia in Sicilia, la Dia sequestra i beni di un boss catanese

Altro duro colpo per la mafia siciliana: la Dia, infatti, ha effettuato venerdì il sequestro dell'azienda e dei conti correnti di un noto boss della zona del catanese, Francesco Rosta. Gli agenti hanno sequestrato beni per un valore complessivo di settecentomila euro. Rosta è a capo della cosca di Cosa Nostra chiamata "Ragaglio", particolarmente egemone nella cittadina di Randazzo e collegata a quella dei "Laudani", che invece spadroneggiano a Catania. Ad emanare il provvedimento di sequestro è stata la Sezione Misure di prevenzione del Tribunale su precisa richiesta di Nunzio Antonio Ferla, il direttore della Dia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU