Terrorismo islamico

Isis, "Non solo la fede alla base degli arruolamenti, spesso disperazione"

Lo sostiene l'antropologa Lydia Wilson, ricercatrice presso il Centro per la risoluzione dei conflitti intrattabili dell’Harris Manchester College di Oxford

Fabio Cantarella
Isis, "Non solo la fede alla base degli arruolamenti, spesso disperazione"

È opinione consolidata che i combattenti dell’Isis siano "motivati da una fede nello Stato islamico, un califfato governato da un califfo. Non sempre è così". Lo ha detto l’antropologa Lydia Wilson, ricercatrice  presso il Centro per la risoluzione dei conflitti intrattabili dell’Harris Manchester College di Oxford, intervenuta ai Seminari internazionali di Erice sulle Emergenze Planetarie presiedute dal professor Antonino Zichichi.

Secondo l’antropologa, dalle interviste compiute in carcere in Kossovo ma anche nelle zone 'calde' dell’Iraq emerge che "i giovani sanno poco di Islam: hanno difficoltà a rispondere a domande su sharia, jihad militante e il califfato". La ricercatrice ha poi ricordato che in Kossovo, Paese che ha inviato 300 giovani in Siria, "molti arruolati come combattenti, la disoccupazione giovanile è del 70 per cento", ha concluso. Dietro l’arruolamento "c’è la disperazione".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU