La Lega traccia il sentiero in Sicilia. Candiani: "Obiettivo amministrative"

Salvatore Trimarchi
La Lega traccia il sentiero in Sicilia

Il senatore Stefano Candiani neo commissario della Lega in Sicilia nella serata di ieri ha fatto visita nella futura sezione di Messina; ad attendere l'arrivo del commissario Candiani e dell'onorevole Lo Monte vi erano tutti i fedelissimi; è stata una serata dedicata al confronto con la base leghista della città di Messina e provincia. Fra i fedelissimi Filippo Ricciardi assessore al comune di Limina e candidato nelle file della Lega alle trascorse elezioni politiche,Salvatore Trimarchi capo sezione di Santa Teresa di riva, l'assessore Salvatore Cacciola del comune di Itala, il dottore Monea consigliere comunale a Francavilla di Sicilia tutti costoro facenti parte della base leghista della Valle dell'Alcantara e della Riviera Jonica messinese, mentre per la città di Messina vi erano il dottore Antonino Calabrò, l'avvocato Pippo Corvaja,Daniela Bruno ecc.


Candiani dichiara che "bisogna aumentare il consenso della Lega in Sicilia con chi vuole sposare a pieno il progetto della Lega senza personalismi. Le indicazioni per i tesseramenti passano attraverso lo statuto, ci saranno i tesseramenti per gli associati e per i militanti; insomma porteremo il modello Lega in Sicilia partendo dalla provincia di Messina; abbiamo da pensare alle imminenti elezioni amministrative che ci saranno a Messina, Taormina, Catania, Siracusa, Ragusa, Modica dove la Lega sarà presente con le sue liste e candidati; saremo presenti anche in tanti altri piccoli comuni della Sicilia". Oggi Candiani e Lo Monte gireranno la città di Messina per incontrare tanta gente della base leghista messinese,persone che hanno dato ampia disponibilità ad arricchire il progetto Lega in Sicilia,non mancheranno altre occasioni in cui Candiani sarà anche in provincia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini
incastrati dalle foto, ora confessano

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"
"sarebbe inaccettabile per gli altri paesi"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"

Ce le siamo rotte della Ue!
italexit? il 66% degli italiani dice sì

Ce le siamo rotte della Ue!

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU