non tutti cantano in coro

Vescovo ungherese: "Sui clandestini il Papa sbaglia"

Laszlo Kiss-Rigo: “Papa Francesco non conosce la situazione, quelli non sono rifugiati. Vengono qui al grido di Allah Akbar, Allah è il più grande”

Redazione
Vescovo ungherese: "Sui clandestini il Papa sbaglia"

In molte occasioni papa Bergoglio ha invitato l'Italia e persino l'Europa ad aprirsi all'accoglienza dei migranti. E sebbene abbia solitamente riscosso il plauso delle alte sfere vaticane, non sempre sono state rose e fiori. Come quando, l'anno scorso, fu criticato da un esponente del mondo cattolico ungherese particolarmente in vista (ma l'Ungheria, si sa, non canta in coro come le "anime belle" dell'Unione Europea). “Papa Francesco non conosce la situazione, quelli non sono rifugiati. Vengono qui al grido di Allah Akbar, Allah è il più grande”. A parlare era stato nientemeno che il vescovo ungherese Laszlo Kiss-Rigo, guida religiosa di una diocesi che vanta 800mila cattolici nel cuore dell’Ungheria meridionale.


L’alto prelato, in un’intervista al Washington Post, era stato tranciante: “Non si tratta di solidarietà, questa è un’invasione, ci vogliono conquistare. Ha ragione Orban, siamo di fronte ad un attacco alla civiltà cristiana”. “Sono totalmente d’accordo con il premier”, aveva concluso il vescovo, riferendosi al rifiuto del Premier di accogliere a braccia aperte i clandestini; “la maggioranza dei migranti che risalgono i Balcani verso ovest non sono rifugiati, hanno soldi. Rifiutando il cibo, la maggior parte di loro si comporta in modo molto arrogante e cinico”. Il prelato si riferiva al fatto che i musulmani rifiutassero cibo che non era di loro gradimento.

Nulla di nuovo sotto il sole: "l'incomprensibile rifiuto" è andato ripetutamente in scena anche in Italia, quando ad esempio alcuni profughi dislocati in Veneto e in Friuli avevano rimandato al mittente la pastasciutta col sugo o, come accaduto a Udine, la pizza al forno, perché ritenute non in linea con i dettami coranici (evidentemente c’era del prosciutto). Di sicuro costoro non scappavano dalla fame…

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU