SCHEGGE DVRACRVXIANE

Adesso gli “accoglioni” corteggiano i voti degli italiani, dato che non sono riusciti a sostituirli per tempo

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

Adesso gli “accoglioni” corteggiano i voti degli italiani, dato che non sono riusciti a sostituirli per tempo

Foto ANSA

Fateci caso: da qualche tempo i media pullulano di capelli unti, barbette brizzolate e facce ingrugnite che parlano..udite..udite.. dei problemi degli Italiani! Già, ma non emozionatevi troppo: di certo non lo fanno per un improvviso, ritrovato amor patrio, bensì per ovvie ragioni elettoralistiche. Anzitutto, ora che non stanno governando le Sinistre, torna comodo esaltare crisi e povertà dei propri connazionali per poterne così dare la colpa al governo in carica.

E poi, forse, gli “accoglioni” hanno capito - obtorto collo - che la gente ne ha piene le balle di accoglienza e di (presunte) sciagure altrui, e quindi fingono di nutrire quella naturale considerazione socio-economica che qualsiasi stato sovrano dovrebbe garantire prioritariamente ai propri cittadini; insomma quella roba un po’ fascista che lor signori progressisti usano chiamare “populismo”. 

Se il progetto dei potentati mondialisti era quello di sostituire gli Europei vessandoli a colpi di simulate crisi economiche e rincoglionendoli attraverso l'imposizione di ideologie autolesioniste, tali potentati avrebbero dovuto reclutare per tempo “nuove risorse” in misura sufficiente al proprio sostentamento elettorale; poiché una volta che i sostituendi si fossero accorti delle loro nefaste intenzioni, non avrebbero di certo più votato quelle forze politiche che ne sono state le esecutrici. 

Ora tutto questo si è puntualmente verificato, e la gente ha finalmente capito la reale entità delle losche trame globaliste; e dal momento che nessun popolo della Terra sarà mai tanto “accoglione” da continuare a votare dei politici che remano a favore della sua stessa estinzione, le Sinistre rischiano di restare col culo per terra, considerando che a votarle rimarranno solo qualche sessantottino fumato e spelacchiato e qualche “immi-ingrato” di quelli che, anziché ringraziare gli Italiani per tutto il ben di Dio che da decenni elargiscono gratis et amore Dei, li denunciano per estorcerne danarosi risarcimenti (caso Diciotti), a dimostrazione di quanto, essi sì, sappiano “restare umani” con chi li accoglie.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU