Il Presidente ha deciso

Trump firma per il "muro" col Messico e chiude le porte agli immigrati musulmani

Restrizioni agli ingressi per i richiedenti asilo, blocco degli arrivi da Paesi "a rischio terrorismo" e riapertura dei centri di detenzione per terroristi all'estero

Redazione
Trump firma per il "muro" col Messico e chiude le porte agli immigrati musulmani

Foto ANSA

Donald Trump ha deciso di rispettare un'altra delle promesse che aveva fatto in campagna elettorale, ordinando la costruzione del "muro" al confine con il Messico, primo passo di una politica sull'immigrazione molto restrittiva, nel nome della sicurezza nazionale. Tra le misure che dovrebbero essere varate tra oggi e i prossimi giorni dal presidente americano, scrive il New York Times, figurano restrizioni agli ingressi negli Usa per i richiedenti asilo, il blocco dell'arrivo dei rifugiati dalla Siria e da altri Paesi "a rischio terrorismo" e la possibile riapertura dei "black sites", i centri di detenzione all'estero teatro di interrogatori di presunti terroristi che Barack Obama fece chiudere nella prima settimana della sua presidenza, nel 2009.

Trump ha deciso di firmare per la costruzione del muro con il Messico durante una visita al Dipartimento della Sicurezza nazionale, proprio nel giorno della presenza a Washington del ministro degli Esteri messicano Luis Videgaray, per preparare la visita del presidente Enrique Peña Nieto, prevista alla fine del mese. Trump intende inoltre tenere aperta la prigione di Guantanamo, che il suo predecessore Barack Obama aveva promesso di chiudere senza riuscirvi. Infine, la nuova amministrazione Usa sarebbe pronta a includere i Fratelli Musulmani nella lista delle organizzazioni terroristiche, cosa gradita in particolare all'Egitto.

L'ordine presidenziale riguardo le politiche di detenzione lancerebbe un esame per valutare la possibilità di "reintrodurre il programma di interrogatori di terroristi stranieri di alto profilo da portare avanti fuori dai confini Usa" e l'opportunità che questi interrogatori siano condotti "in siti di detenzione gestiti dalla Cia". Tra i provvedimenti che Trump intende far passare in fase esecutiva, secondo funzionari della Casa Bianca, la questione dei migranti "legali" risulta centrale: in pratica, si prospetta una rivoluzione nella politica di asilo, con il blocco dei permessi di ingresso dalla Siria e la sospensione da altri Paesi a maggioranza musulmana, sino a quando l'amministrazione non avrà elaborato un piano per "un adeguato esame" dei richiedenti asilo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio
chiedeva soldi davanti al centro commerciale di guidonia

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU