Armadietto Sociale: l'idea di Fratelli d'Italia Livorno per combattere la crisi

Gianluca Donati
Armadietto Sociale: l'idea di Fratelli d'Italia Livorno per combattere la crisi
La morsa della crisi si stringe inesorabilmente sul nostro paese e i suoi cittadini, si fa sentire in tutta la sua drammaticità: disoccupazione, precarietà, affitti troppo alti, tasse, salari inappropriati, concorrenza sleale dei mercati stranieri, aumento del flusso d’immigrati. A Livorno queste criticità si acuiscono anche a causa di problemi locali. Molte famiglie che fino a poco tempo fa conducevano una vita normale, adesso stanno sotto la soglia di povertà; in loro soccorso prova a venire Fratelli d’Italia, proponendo il progetto “Armadietto Sociale”. Alla conferenza stampa dove erano presenti tutti gli organi d’informazione locale, il portavoce di Fratelli d’Italia Livorno Andrea Romiti, ha spiegato di cosa si tratta: “L’armadietto Sociale sarà un vero e proprio armadietto che sarà posto nei locali del sindacato Ugl e conterrà un kit d’emergenza formato da vari oggetti come vestiti, giocattoli per bambini, pacchi di pannolini, generi alimentari a lunga conservazione e altro ancora”; questo “armadietto” si troverà fisicamente nei locali dell’Ugl (il sindacato politicamente vicino a Fratelli d’Italia) in piazza Cavour n6, al terzo piano e sarà un punto di riferimento sia simbolico, che concreto, per chiunque dovesse trovarsi in difficoltà economiche. All’indigente sarà devoluto un kit con il materiale che sarà donato dai volontari della popolazione (simpatizzanti di Fd’I, o qualunque cittadino vorrà collaborare al progetto). Fd’I, però, ci tiene subito a precisare che tale progetto, sarà rivolto esclusivamente ai cittadini italiani che sono senza lavoro o comunque in difficoltà economica, e non agli immigrati: “Visto che lo Stato italiano si occupa troppo dei migranti – dichiara Romiti – il nostro progetto è, al contrario, pensato e diretto solo agli italiani in difficoltà; si basa sulla volontà di sopperire alle mancanze dello Stato italiano che sembra – secondo Fratelli d’Italia – quasi dimenticarsi dei propri cittadini, indirizzando prevalentemente i propri aiuti verso gli stranieri. Questo nostro progetto è già operativo e sarà presto presentato al sindaco Filippo Nogarin, e ci auguriamo che riceva il patrocinato comunale”. Poi è intervenuta Paola Nucci, dirigente regionale di Fratelli d’Italia: “Noi ci mettiamo a disposizione di chi vorrà donarci del materiale ma che, per problemi vari, non potrà recarsi all’Ugl per fare le consegne. Queste persone potranno quindi contattarci, cosicché noi potremmo occuparci personalmente di fare la raccolta degli oggetti da distribuire poi a chi ne avrà bisogno. Siamo orgogliosi di questo progetto: chi avrà bisogno potrà recarsi all’Armadietto Sociale e usufruire di tutto, spero anche di generi alimentari”. A rilevare il respiro “politico” del progetto è intervenuto l’avvocato Patrizio Rossi, portavoce di Fratelli d’Italia per il Comune di Livorno che ha precisato: “Questa iniziativa ha anche un significato politico, oltre ad essere espressione di solidarietà verso le persone, per sottolineare che Fratelli d’Italia è un partito di destra sociale che mostra la massima attenzione nei confronti dei problemi sociali, di chi non ha casa, o non ha lavoro, o comunque, ha problemi economici. È un piccolo contributo che noi vogliamo dare e speriamo che sia sempre più grande. Per noi è normale, in questo momento di difficoltà, prendere un’iniziativa nei confronti degli italiani. Questo non significa né xenofobia, ne odio nei confronti degli altri, è un contributo che ha una valenza patriottica: prima vogliamo pensare agli italiani, poi, se ci sarà la possibilità, penseremo anche agli altri”. Ma, come ha posto l’accento, l’avvocato Giacomo Lensi, presidente provinciale dell’unione generale dei consumatori, l’Armadietto Sociale non si ridurrà a fornire oggetti: “Metteremo a disposizione i propri consulenti per andare in aiuto alle persone che in questo momento sono in uno stato di bisogno. L’aiuto sarà quindi a 360 gradi: forniremo, infatti, consulenze legali, commerciali, fiscali perché in questo momento di crisi, lo Stato, purtroppo, non sostiene i suoi cittadini”. Ha concluso l’intervento, il segretario provinciale dell’Ugl Narciso Belfiore, indicando i giorni e gli orari nei quali i cittadini potranno recarsi all’Armadietto Sociale: il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18”. Per l’intera conferenza stampa, i promotori dell’iniziativa hanno mantenuto un tono pacato e sono state evitate polemiche di qualsiasi tipo, solo l’augurio che l’iniziativa di Fd’I possa godere del patrocinio del Comune, e che non sia tacciata di “xenofobia” in quanto rivolta solo agli italiani. Speriamo …

Provincia di Livorno, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU