se l'enterteinment diventa politica...

Netflix a Milano, è scontro con la Lega

Il consigliere regionale lombardo del Carroccio Andrea Monti: “Netflix ha scelto di sostenere il PD? Sceglieremo di non sostenere Netflix”

Redazione
Netflix a Milano, è scontro con la Lega

“La campagna di Netflix lancia un assist vero e proprio alle scelte in materia di mobilità operate dal sindaco Sala e dell’amministrazione comunale di Milano a guida PD. Fra l’altro il cartellone in questione non sponsorizza alcun programma della piattaforma e questo rafforza il dubbio che l’operazione sia finalizzata unicamente a sostenere le battaglie di chi governa Milano, pura propaganda politica a favore della maggioranza di centrosinistra.” Così Andrea Monti, vice capogruppo della Lega al Pirellone, commenta alcuni dei cartelloni della campagna lanciata da Netflix, in particolare quello intitolato “il traffico del corso”.

 
“Francamente – prosegue l’esponente leghista – mi pare evidente l’allusione contenuta in questo cartellone alle scelte, a nostro avviso nocive e propagandistiche, fatte da Sala in materia di mobilità. Decisioni prese unilateralmente, nel tentativo di cavalcare un ambientalismo con il paraocchi, che stanno contribuendo in misura importante a mettere in ginocchio specialmente il piccolo commercio: penso ad esempio alla pista ciclabile di corso Buenos Aires ma anche alle limitazioni alla circolazione dei mesi scorsi, attuate in polemica con la Regione e dannose per moltissime persone che lavorano nel nostro capoluogo".

"Mi chiedo quindi come mai Netflix abbia operato questa scelta, investendo soldi per sostenere le scelte dell’amministrazione. Così fosse ci sarebbe da domandarsi se questa non costituisca una forma di sostegno alla campagna elettorale. Mi impegnerò - conclude Andrea Monti - a scoprire a quanto ammonta il contributo speso per questa operazione”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Bergamo, coop dell'accoglienza nella bufera. Lega sulle barricate
inchiesta sui fondi per i richiedenti asilo

Bergamo, coop dell'accoglienza nella bufera. Lega sulle barricate

Coronavirus, ci stiamo ri-impestando tutti!
ira di zaia per un nuovo focolaio in veneto

Coronavirus, ci stiamo ri-impestando tutti!

"Scandalo camici" in Lombardia? Fontana querela Il Fatto Quotidiano
continuano a dare addosso al governatore lombardo

"Scandalo camici" in Lombardia? Fontana querela Il Fatto Quotidiano


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU