Francia e Inghilterra, controlli anti-terrorismo

Code chilometriche di 15 ore... anti-Isis

Nel porto di Dover, per tornare in Francia, i controlli effettuati contro il terrorismo provocano code di 15 ore suscitando incubi tra i viaggiatori

Ismaele Rognoni
Code per controlli in Francia

Foto La Stampa

Gli automobilisti che vogliono lasciare il Porto di Dover per tornare in Francia dall'Inghilterra stanno vivendo un vero e proprio esodo con code chilometriche che hanno superato anche i 20km e le 15 ore. Percorrono le strade a passo d'uomo, stanchi più che iracondi a causa dei controlli per evitare attentati terroristici sui traghetti che attraversano la Manica.

Sono questi gli effetti dei controlli anti-terrorismo, dopo la strage di Nizza, dovuti anche all'insufficiente staff francese che lavora alla dogana con i colleghi inglesi. Nel frattempo le forze dell'ordine e dei volontari distribuiscono bottigliette d'acqua ai poveri automobilisti bloccati nelle code. Questi problemi affliggono anche il neo governo di Theresa May che ha dato mandato di inviare del personale ulteriore per velocizzare i tempi e diminuire gli infernali ritardi.

Tuttavia, la rabbia dei cittadini bloccati sulle strade aumenta e sono numerosi gli episodi che si possono trovare sulla rete come uno che evidenzia le difficoltà che ha avuto un'ambulanza nel prestare soccorso ad un anziano che aveva subito un malore. Purtroppo il caldo è molto patito non solo dagli anziani, ma anche dai bambini. Una famiglia svedese dichiara, riguardo all'insofferenza patita dai propri figli: "Non vogliono più venire con noi, gli avevamo promesso una vacanza nella Loira, in Francia, ma loro vogliono già tornare a casa".

Un camionista irlandese, George, della "Millius Premium Hay" trasporta undici cavalli di razza eccellente e li deve consegnare in Belgio. I cavalli sono stanchi e George ha temuto per loro a causa dell'insofferente caldo. Anche il personale del porto è stufo di questa situazione ed individua come risposte "il terrorismo", "i poliziotti francesi estremamente precisi" e "la intensità del traffico estivo.




LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU