Profughi rivoltosi

In Bulgaria gli immigrati si ribellano devastando il centro in cui erano ospitati

Hanno letteralmente messo a ferro e fuoco il campo in cui vivevano, aggredendo le forze dell'ordine con dei sassi, bruciando delle auto. Il tutto è iniziato dal divieto imposto loro di abbandonare gli edifici del centro di accoglienza

Ismaele Rognoni
In Bulgaria gli immigrati si ribellano devastando il centro in cui erano ospitati

Giovedì è scoppiata una vera e propria rivolta all'interno di un centro di accoglienza, situato ad Harmanli in Bulgaria vicino al confine con la Turchia, che ha visto 1500 immigrati di 3000 attualmente ospitati all'interno ribellarsi al divieto di "abbandonare gli edifici del centro" che era stato loro imposto.

Sono intervenuti in 250 tra forze dell'ordine e pompieri per tentare di sedare la piccola rivoluzione che questi extracomunitari stavano attuando, ma la situazione era veramente pericolosa ed incandescente e ha visto gli stranieri colpire a sassate i poliziotti e ad incendiare automobili e copertoni

I dirigenti dell'Agenzia Nazionale per i Rifugiati hanno tentato di dialogare con questi presunti profughi, ma le trattative in un primo momento si sono rivelate vane. Nel frattempo i nuovi edifici del centro di accoglienza, ancora in costruzione e che avrebbero dovuto essere inaugurati a breve, sono stati distrutti dai ribelli. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU