Operazione della Guardia di Finanza

Bergamo, società sconosciuta al fisco commerciava in ferro: evasi ben 80 milioni

Denunciate all'autorità giudiziaria 16 persone per vari reati fiscali e sequestrati a un imprenditore beni mobili e immobili per oltre 600.000 euro

Redazione
Bergamo, società sconosciuta al fisco commerciava in ferro: evasi ben 80 milioni

Finanzieri al lavoro. Foto ANSA

La Guardia di Finanza di Bergamo ha reso noto lunedì 24 ottobre di aver scoperto un presunto e vasto giro illecito di denaro, movimentato da una società attiva nel commercio del ferro per l'edilizia, risultata evasore totale. I sospetti degli inquirenti sono caduti su anomali prelevamenti di ingenti quantitativi di contante (fino a 500 mila euro in un'unica soluzione) effettuati da vari sportelli postali sul conto corrente intestato alla citata società, a fronte di numerosi versamenti di assegni e di bonifici bancari disposti da altre imprese.

Gli esiti dell'attività di natura valutaria, conclusasi con la contestazione di violazioni al trasferimento di denaro contante per circa 57 milioni di euro nei confronti di 4 persone fisiche e di una società, sono quindi confluiti in un procedimento penale avviato presso la Procura di Bergamo. Le indagini successivamente svolte hanno fatto emergere un sistema di frode coordinato da un imprenditore di origini bresciane, operante nel settore del commercio del ferro per l'edilizia nelle provincie di Bergamo e Brescia, il quale, tramite società intestate a prestanome, dal 2009 al 2011 ha frodato il fisco per oltre 8 milioni di euro.

Al termine delle indagini sono state denunciate all'autorità giudiziaria 16 persone per vari reati fiscali e sono stati sequestrati all'imprenditore bresciano beni mobili registrati e immobili per un valore di oltre 600.000 euro. Le verifiche fiscali eseguite nei confronti delle società indagate e di alcune aziende clienti hanno portato alla constatazione di ricavi non dichiarati ai fini Ires e Irap per oltre 80 milioni di euro, Iva dovuta per oltre 10 milioni di euro e costi indeducibili per circa 1,5 milioni di euro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU