completamente abbandonato dallo stato

Offese l'Isis, disegnatore cristiano ucciso in Giordania

Per quella vignetta, che aveva scatenato le reazioni dei musulmani sui social network, era stato processato. E persino il suo avvocato si era rifiutato di difenderlo. Fino a che...

Redazione
Offese l'Isis, disegnatore ucciso in Giordania

Un intellettuale e disegnatore giordano, Nahed Hattar, è stato assassinato in pieno centro ad Amman, dinanzi a un tribunale, dove era stato processato per aver pubblicato una vignetta ritenuta offensiva per l'Islam. Lo riferisce l'agenzia ufficiale Petra. Hattar è stato ucciso da tre proiettili e l'assassino è stato arrestato, prosegue l'agenzia. Testimoni hanno riferito che è stato un uomo ad aprire il fuoco contro lo scrittore.


Grande esperto di Medio Oriente, cristiano, Hattar, cinquantacinquenne, era un grande sostenitore del presidente siriano, Bashar al Assad, che considerava un baluardo contro il dilagare dell'Islam fondamentalista; era stato arrestato lo scorso agosto e aveva trascorso un mese in prigione, fino all'8 settembre, quando era stato liberato su cauzione. La vignetta incriminata aveva scatenato le adirate reazioni dei social network: si vede il 'califfo', al Baghdadi, che è a letto con due donne e ordina a Dio, che si affaccia da una tenda al lato della stanza, di portargli un aperitivo. E poi aggiunge: "La prossima volta però metti una porta così bussi prima di entrare".


Dinanzi alla bufera suscitata dalla vignetta, le autorità giordane avevano deciso di portarlo dinanzi ai giudici: Hattar in un primo momento si era nascosto, ma poi si era consegnato. E comparendo dinanzi al giudice, aveva spiegato che la vignetta rifletteva solo "il comportamento dei terroristi"; tanto che persino il suo avvocato aveva rifiutato di difenderlo. Anche l'organismo ufficiale giordano incaricato di emettere editti religiosi aveva condannato la caricatura affermando che "il disegno sacrilego della Potenza Divina aumenterà solo l'odio e seminerà la discordia nel Paese".


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Egitto: l'Isis acceca e brucia vivo un ragazzo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU